Villeneuve e Pironique ebbero un duello 40 anni fa a Imola

domenica 24 aprile, giorno di Made in Italy e il Gran Premio dell’Emilia-Romagna sul circuito Enzo e Dino Ferrari a partire dal imolasarebbe passato 40 anni in meno un giorno da quel giorno 25 aprile 1982, Gran Premio di San Marino disputato sullo stesso circuito (salvo modifiche apportate negli anni successivi) e vinto da Didier Pironi Eh Gilles Villeneuvesu entrambe le ruote ferrarial termine di un fraterno duello, che avrebbe una tragica implicazione per la scomparsa di a Attico Villeneuve, 13 giorni dopo, in un incidente che tutti gli appassionati di Formula 1 ricordano. Ecco come si è svolta la gara.

Ferrari: Com’è successo il duello Villeneuve-Pironi a Imola

Il Gran Premio di San Marino è stata la quarta gara dei Campionati Mondiali. 1982 E questo ferrari Il Brasile è arrivato con solo il sesto posto per Pironi, grazie alla squalifica di Nelson Piquet per la Brabham e la Williams di Keke Rosberg poiché entrambi i team hanno consentito il peso minimo alle vetture attraverso una strategia di riempimento di appositi serbatoi d’acqua. al termine della gara.

Tali restrizioni sono state decise il 20 aprile, appena tre giorni prima dell’inizio dei test di Imola, e sono state seguite da tutti i team inglesi che le hanno seguite. foca (Associazione Costruttori di Formula 1), presieduta da Bernie Ecclestonein guerra con l’allora presidente di FISA (Ramo Operativo ed Esecutivo di FIA, Jean-Marie BallestreTranne che il Gran Premio di Imola è stato ampiamente boicottato. TerrellChe è stato costretto a partecipare dal suo sponsor italiano.

Ferrari: Villeneuve accusa di tradimento contro la gara di Imola e Pironique

Quindi ha partecipato solo alla tre giorni di Imola 14 auto su 26 E tutto si è ridotto a un duello ferrari io renault, entrambi sono dotati di un motore turbo. French House occupava l’intera prima linea René Arnoux pole position e. in Alain Prosta seconda, mentre al terzo posto le Rosse di Maranello Gilles Villeneuve E il quarto con Pironi.

La gara è stata interrotta quasi immediatamente a causa di una rissa tra Arnoux e le due Ferrari poiché Prost apparentemente ha rallentato durante il primo giro e si è ritirato poco dopo. Arnoux tenne il comando fino al 27° giro, quando sorpassò Villeneuve, poi rimontò al 31° posto ma al 45°, braccato dalle Ferrari, dovette ritirarsi con il motore in fumo.

A questo punto le due Ferrari sono nettamente davanti a Pironi con Villeneuve e il segnale proveniente dai box. Lento Il che significava chiaramente non mantenere le posizioni, come era stato concordato pochi giorni prima di un certo punto della gara, ma piuttosto non spingere al massimo. Dopo che Pironi ha colto l’occasione e ha superato il compagno di squadra, Villeneuve ha ripreso il comando, lo ha sorpassato ed è tornato di nuovo al primo giro, ma all’inizio dell’ultimo giro Pironi si è assicurato di lasciarlo indietro. Ritaglio vincere la gara

I due piloti hanno entusiasmato il pubblico per il loro duello e il loro doppio ma sono saliti sul podio senza sorridere. Villeneuve era ancora più furioso perché lui stesso veniva tradito dal suo compagno e fino a un giorno un amico fraterno, che da quel momento era diventato per lui un acerrimo nemico. Per la cronaca, il terzo lo era Michele Alboretosu TerrellOltre un minuto da due piloti Ferrari.

Ferrari: le tragiche morti di Villeneuve e Pironique

Villeneuve è apparso al prossimo Gran Premio, che Belgio A Zolder con il solo pensiero di battere Pironi, e questa ossessione gli fu fatale. L’8 maggio, otto minuti dopo la fine delle qualifiche, è entrato nella curva a sinistra a perdifiato e non lo ha visto. marzo a partire dal jochen maas: L’ha lucidato e ha iniziato un tragico carro che lo ha fatto scagliare in aria e poi ha concluso il suo tragico volo sbattendo la testa contro il palo della recinzione.

Le cure ospedaliere gli furono inutili: il mito più grande di quegli anni della Casa Ferrari era morto nel modo più assurdo dopo essere stato salvato innumerevoli volte. Brutta fine anche per Pironi: in qualifica dopo tre mesi in un incidente simile Gran Premio di Germania UN HockenheimLa pioggia non ha visto la Renault di Prost distrutto entrambe le gambe interrompendo così la sua carriera in Formula 1 e salutando un titolo mondiale vinto Keke Rosberg,

Anche Pironi morì tragicamente in un incidente di gara il 23 agosto 1987. motoscafo lasciando il tuo compagno Caterina Incinta di due gemelli, che chiamerà Didier e Gilles.

omnisport

Leave a Reply

Your email address will not be published.