Vasseur: Bottas un sopravvissuto. In molti hanno offeso Zhou. Limite di peso? La F1 così… – 2022

Frederic Vasseurcapo squadra dell’Alfa Romeoha rilasciato una lunga intervista ai colleghi di Motorsport.com in cui ha parlato delle principali vicende della Formula 1. Ve ne riportiamo un estratto in cui si soffermato sull’ottimo inizio di stagione della squadra di Hinwil, su Valtteri botta e Guanyu Zhou, e sulla questione del limite di peso delle vetture.

Di seguito le sue parole.

Le parole di Vasseur

vaso

Ecco quanto dichiarato da Vasseur a Motorsport.com:

Sull’inizio di stagione dell’Alfa Romeo

“Finora i riscontri sono stati ottimi. Se analizziamo la performance il bilancio indubbiamente positivo, siamo sempre stati in lotta per buone soprattutto posizioni grazie ad un ritmo di gara competitivo. mancanza di affidabilità nei test pre campionato, un imprevisto che ci ha tolto la possibilità di percorrere più chilometri. Q3 con Valtteri e la Q2 con Zhou, e stiamo portando a casa punti molto importanti. accrescere la fiducia. Per ora siamo più che felici”.

Sull’approdo di Bottas in Alfa Romeo

“Lo scorso anno quando abbiamo iniziato a parlare della possibilità di unirci per il 2022 ci siamo confrontati molto, lunghissime conversazioni, un ragazzo che conosco abbastanza bene e mi stato chiaro da subarito chiaro da subruem of frio gliders in diva substanza a quello che ha avuto in passato.Ma credo che Valtteri sia riuscito a sopravvivere in condizioni non semplici. professionista molto solido e pronto a questo passo. un pilota al centro del nostro. Credo sia un passaggio molto importante, se si fa riferimento alla storia della Formula 1 sempre stato così: Micheal con la Ferrari, Alonso con la Renault, Vettel con la Toro Rosso e Lewis con la Mercedes. Devi avere un pilota e capitalizzare intorno a lui, e Valtteri stato più che entusiasta di attore questo tipo di ruolo unendosi a noi”.

Sull’approdo di Zhou in Alfa Romeo

“Non era una scommessa. Siamo stati criticiti, alcuni dei tuoi colleghi sono arrivati ​​​​ad essere anche offensivi nei suoi confronti, ma alla fine l’unico aspetto che ha valutato era ciò che aveva fatto in Formula position, ha conquistato vin formula position 2. Gare su circuiti impegnativi, e se fai la differenza a silverstone o in Bahrain non cosa da poco.sede, ed avere questa attitudine in Formula 1 un valore aggiunto sempre più importante. affidabilità alla monoposto, e nei successivi test in Bahrain Zhou andato da lui spontaneamente cedendogli l’ultima sua giornata Era la domenica, il giorno in cui c’era anche la copertura televisiva. ad avere un’atmosferaottima all’interno della squadra, da parte nostra vogliamo che Zhou cresca, abbiamo bisogno di lui ed anche Valtteri ne cosciente, sa che avere un compagno competitivo un vantaggio per tutta la squadra, e in vantaggio per tutta la squadra modo molto trasparente nei suoi confronti. Stiamo remando tutti insieme nella stessa direzione”.

Sulla questione del limite di peso (nel paddock si dice che l’Alfa Romeo sia l’unica vettura ad essere sotto il limite)

“Onestamente non capisco l’attenzione che si sollevata su questo fronte, credo che quando si progetta un’auto da corsa quello del peso minimo sia il primo obiettivo, e faccio fatica a credere no problema de versi che app qualtricuno extremis. anche al fattore peso, abbiamo fatto la nostra scelta. , se diverse squadre hanno superato quel limite perché hanno altre scelte, magari con vantaggi su altri fronti”.

,

Leave a Reply

Your email address will not be published.