“Tre volte un peccatore ha sofferto in alcune occasioni, ha perso per due errori” [VIDEO]

S. Tsitsipas B. Dee Schwartzman 6-2 6-7 (3) 6-4

Tutti gli appassionati di tennis del mondo saranno a questo punto molto gelosi di coloro che questo venerdì 15 aprile avevano i biglietti per il Tribunale Centrale del Montecarlo Country Club. Quattro partite si sono concluse nel terzo set, uno più conflittuale ed emozionante dell’altro. La giornata si è conclusa alle 23 di notte Stefanos Tsitsipas ha registrato una brillante vittoria su Diego Schwartzman in 2 ore e 45 minuti. Partita che sembrava chiusa Mentre i monegaschi si preparavano a servire per il titolo di campione in carica di ‘Mile’, un clamoroso blackout ha visto ‘El Pac’ farsi carico di una rimonta e di creare il proprio tie-break. Con inerzia – soprattutto di massa – a suo favore, l’argentino si è spinto sul 4-0 40-30 nel terzo set, ma con i nervi provati che nessuno pensava che sarebbe andato a segno negli ultimi 30 minuti può presentare più tardi, Tsitsipas ha trovato la bussola e capovolto la partita più emozionante del torneo.

Sembrava che potesse risparmiare energie prima di incontrare Alexander Zverev, che a sua volta è stato in campo per più di 3 ore per sconfiggere Janik Sinar. Invece Stefanos è stato costretto a fare gli straordinari dal solito liberale Schwartzman, al quale il greco si è quasi rattristato per la stretta di mano finale. L’esempio con Zverev vede Tsitsipas in vantaggio per 6-3. 2-0 sulla terra battutaCompresa la semifinale del Roland Garros 2021, che i greci si sono portati a casa in cinque set

partita – Ad aprire la sfida c’è subito una falsa partenza di Diaguito, reduce dalla sudata vittoria su Lorenzo Musetti di giovedì: nel primo turno della sua partita due errori non forzati hanno portato Tsitsipas in vantaggio per 3-0. buon giocatore di dritto Greco, che ha preso una pausa dall’avversario grazie a un dropshot poco calibrato. Un buon punteggio ha dato a Tsitsipas la possibilità di giocare per un altro break point e Schwartzman, dopo averne salvati due, ha finalmente detto addio alle sue possibilità di riprendere un primo set molto scarso. Doppio fallo e 4-0 per 5 n. ATP. Alcuni progressi cominciano ad apparire nella sesta partita, quando sul 30-30 Diego esce brillantemente dalla diagonale sinistra con un vincente di rovescio sulla prima linea. In questo modo hanno vinto la prima partita della partita.

La partita in cui Tsitsipas ha portato a casa un set velocissimo (appena 30 minuti) sul 5-1 è stata molto importante nell’economia della partita, complice i troppi errori del greco, Schwartzman è riuscito a realizzare.Ecco alcuni tiri. E nonostante un brillante dritto per salvare il break point, la seconda partita arriva a favore dell’Argentina. Tuttavia, non è riuscito a convincere Tsitsipas a servire per la seconda volta per il primo set. Ha perso il servizio per nulla dando il set 6–2, lo stesso punteggio con cui ha perso il suo primo contro Musetti.

15 errori non forzati per Schwartzman nel primo set, numero che spiega chiaramente la differenza di punteggio tra i due. Nel secondo set, invece, è più sicuro segnare la partita rispetto alla giornata negativa di Diego nella partita del detentore del titolo. La pausa è arrivata molto rapidamente, come nel set precedente, e quando le tribune del campo Rainieri III sono state abbandonate dagli spettatori che hanno preferito un buon piatto di pesce a una partita noiosa, Tsitsipas 6-2 4-1 . scalato, È difficile spiegare brevemente cosa sia successo da qui. gioco grecoUna palla corta in mezzo alla rete e chiusa con un doppio fallo, ha lanciato in servizio impostare. Poi gli ospiti rimasti al Central hanno spinto per un altro terzo set, come era successo nelle ultime tre partite di questa lunghissima giornata. “Ehi, ehi, ehi, ehi, Diego, Diego!” È il ritornello che si è distinto dopo ogni punto, anche il sorriso argentino.

Nella dodicesima partita, due rischiosi doppi falli non hanno saldato il tempo di Schwartzman, che ha colto il tie-break. Tuttavia, siamo entrati con sensazioni completamente diverse rispetto a 10 minuti fa. Tsitsipas ha iniziato ad aumentare troppo il ritmo, sbagliando ampiamente i tiri mentre procedeva con sicurezza sul 6-2 5-2. E il doppio fallo che ha portato Schwartzman sul 3-1 nel pareggio ha ulteriormente messo a nudo il senso di paura del campione in carica, che ha sferrato un doppio mini-break senza chiudere tre smash! Con il 19° errore non forzato del set (tutto centrato sull’ultima tappa) Il set è finito nelle mani di Daiguito, che è diventato il favorito del match contro ogni pronostico.Date le condizioni di Stefanos. Parziale di 25-10 per Schwartzman da 2-6 2-5.

Il terzo set si è aperto – come se non bastasse – con un avvertimento di coaching a Stefanos e Apostolos Tsitsipas, ma il vero fattore decisivo in questa fase è stato l’atteggiamento di Schwartzman. Fin dalla prima partita l’argentino si è dimostrato il miglior giocatore in campo, più propositivo e capace di trovare soluzioni vincenti da entrambe le parti. tuttavia, è stato fatto attendere la fine del periodo Tsitsipas, che ha concesso una pausa nella prima di servizio, ha completato con un fallo di piede sulla seconda di servizio. È quasi estenuante vedere un giocatore così brillante perdere in poche partite. I due vincitori hanno dato a Daiguito un vantaggio di 3-0. Dopo aver sfiorato l’avversario e aver chiuso un punto di pura disperazione, Stefanos è tornato sul 4-0.

Terminata la partita, buona parte del pubblico ha iniziato a tifare per il greco, in risposta ai cori di Coppa Davis che sono proseguiti a favore dell’Argentina dalla fine del secondo set. Sbagliato un pallone per 5-0 che avrebbe sicuramente ucciso la partita, Diego è stato sfortunato al break point, con il nastro sulla parte di Tsitsipas che era corta sull’1–4. Un rovescio lungo la linea riemerse il campione in carica. In vantaggio 4-2, El Pec ha provato a respingere l’attacco dell’avversario, apparendo molto più sicuro e meno obbediente dell’irraggiungibile versione del palco centrale del match. Un lobo perfetto ha regalato al greco il break point dopo uno scambio di 34 tempi. Poi un imprevisto errore di Schwartzman in contropiede, 4-3.

Tsitsipas riprende conoscenza. Ha segnato alcuni punti artista, incluso uno che ha cancellato la prima palla 5-4 per El Pac, ma ha anche commesso alcuni errori. Tuttavia, ce n’era un altro Lavoro Praticamente la vittoria ancora di Stefanos al break point: 5-4 e servizio! Un’altra inversione di tendenza davanti al match più emozionante della settimana. Un punto di interruzione è stato salvato con il servizio, ci è voluto Un tuffo di Boris Becker con un tiro al volo vincente Per Tsitsipas per raggiungere il match point e alla fine chiudere la partita. Lo sguardo smarrito del fuoriclasse seduto in panchina dopo la vittoria descrive perfettamente la partita.

Il tabellone completo del Montecarlo

Leave a Reply

Your email address will not be published.