TakeFind Serie A1, playoff e playout da decidere nel weekend di Pasqua

TakeFind Serie A1, playoff e playout da decidere nel weekend di Pasqua

A tre giorni dai match che segnano l’inizio di playoff e playout, Techfind Serie A1 torna in campo per un altro atto.

Per i playoff sembra fuori questione la qualificazione di Familla Wuber Schio, che ospita la Fila San Martino di Lupari (venerdì, 20.30, diretta esclusiva LBF TV) a Palromare. Il +30 (56-86) della prima tappa, spinto da un formidabile Gruda da 26 punti, ha assicurato un ottimo margine a Sclerdency, che ora deve solo portare a termine l’opera tra mura favorevoli contro la “Lupe” (tempo brevissimo) con Milazzo , personale di Rousseau e Inezic). “Ogni partita è una nuova partita e quello che hai fatto nelle precedenti partite non ha importanza, affronteremo la gara di ritorno in questo modo”, ha commentato l’allenatore Georgios Dikiulkos. Sul valore iniziale di questa partita, invece, si è concentrato il tecnico Lorenzo Cervanti: “Sarà impossibile ribaltare, ma sarà una partita importante per molti dei giovani che stiamo giocando in questo campionato, che sono sempre pronti a giocare”. sono pronti”.

Come Schio, Vertus Segafredo si presenta in casa contro la Limonta Costa Masnaga (venerdì, 20.30, LBF TV Exclusive Direct) alla Segafredo Arena di Bologna, con un +36, 60–96, combinato da Zandlacini in casa dei Massanaghes Tredici è promosso da terzine e dojik. Tra una partita e l’altra l’amministratore delegato Luca Baraldi è intervenuto alla Casa della Virtus e ha lanciato un appello per il ritorno: “Una grande partita ieri sera, una sensazione incredibile vedere le ragazze giocare contro una squadra che non voleva giocare. “E’ stato degno. Questi playoff. Queste ragazze hanno bisogno del pubblico, sono anche Vertus e Vertus ha uno dei migliori tifosi d’Europa. Venerdì vorremmo avere tanti ragazzi alla Segafredo Arena”.

Dopo un’ottima uscita al Palaminardi, Pasalqua Ragusa ha provato a chiudere la difficile serie con Gesam gas e lus lucca al Palatagliat (venerdì, 20.30, diretta esclusiva LBF TV), difendendo 75–63 ottenuto in Sicilia. Mister Gianni Ricupido, però, avverte le sue ragazze: “Il Lucca non è al quarto posto per caso. Ne vale la pena, è una squadra tosta e tosta da affrontare. In Gara 2 avremo una partita durissima, lo sappiamo già. A Lukka dovremo sicuramente soffrire e fare il nostro gioco”. Maria Miccoli ha giocato da capitano nel Lucca: “Non era il risultato che volevamo, ma lo giocheremo in casa: dobbiamo fare un lavoro migliore in difesa, soprattutto sulle lunghe distanze, che ci hanno colpito molto”. , questo era il nostro punto debole”.

La piccola differenza, +4 (71-75), spetta a Umana Rare Venezia, che ospita La Molisana Magnolia Campobasso a Taliercio (venerdì, 19.30, in diretta LBF TV e LBF TV – Canal 411). Il tecnico Domenico Sabatelli crede che il Molise sia in casa: “Sarebbe stato un piacere incredibile per noi vincere davanti ai nostri tifosi, ma abbiamo tutte le possibilità. Il Venezia è sicuramente in vantaggio, ma possiamo andare a fare la nostra partita”. .Nel Taleario. Per la Reyer la vedeva così il tecnico Andrea Mazzone a fine partita: “Una vittoria importantissima contro una squadra che ci ha battuto. Partita tosta, sono una top four con ottimi stranieri”.

Nei playout Acronos Moncalleri ha segnato 1–0 per le Sardine nella serie condotta dal Banco di Sardegna Dinamo Sassari (sabato, 20.30, dirette LBF TV e LBF TV – Canal 411), risultato di 84–67 in cui Shepard mano , ha 44 punti e 16 rimbalzi. Ultima spiaggia in relazione al primo round per Moncalliresi, per prolungare la serie fino allo scontro in Gara 3, in programma al Palaserdimigni. Così, al termine del match di martedì con il Sassari, il tecnico Antonello Restivo: “Sono contento di come le ragazze hanno lottato ancora una volta e sono riuscite a raggiungere il successo nel secondo tempo. Adesso bisogna azzerare subito, recuperare le energie e pensare a Gara 2 . Moncalieri che non sarà affatto facile”.

Dopo l’Odissea di Gara 1, Costruzioni Italia Broni ed E-Work Faenza tornano in campo per la seconda puntata (sabato, 20.30, diretta esclusiva LBF TV). Faenza guida la serie 1–0, anche se con qualche brivido, ma la storia potrebbe essere stata diversa a Palabrera davanti al pubblico di Bronie. La drammaturga faentina, Licia Schweinbacher, ha analizzato il margine di correzione di Gara 1: “Se non prendiamo tiri non dobbiamo perdere la fiducia, dovremmo riuscire a mantenere la lucidità per 40 minuti”.

(foto Maurizio Silla)

Leave a Reply

Your email address will not be published.