Supercoppa spagnola in Arabia: allontanamento in tempesta

“Real e Barca in real lac, tieni 6 kg…”. El Confidential illumina le barriere tra il difensore-allenatore del Barcellona e il numero uno della Federazione Rubiales

Dal nostro inviato Filippo Maria Ricci

Un enorme scandalo minaccia di travolgere la federazione calcistica spagnola RFEF. Il quotidiano online El Confidential ha avuto accesso a documenti rubati alla federazione, guidata da Luis Rubiales, che rivelano un accordo tra il presidente federale e la Cosmos Holding di Gerard Pique, società guidata dal giocatore e proprietario del Barcellona Davies, che organizza anche coppe. Andorra, club che ha giocato nella terza serie, nella Prima RFEF, ha portato in Arabia Saudita la Supercoppa spagnola, un affare che prevedeva commissioni milionari.

Rimostranza

,

C’è audio, e-mail e documenti. E non lasciano molto spazio all’immaginazione. La scorsa settimana la federazione spagnola ha avvertito del furto di materiale riservato e un giornale li ha contattati dicendo di aver ricevuto il materiale e di volerlo pubblicare. E così è stato. La pubblicazione proseguirà e nella settimana che precede la celebrazione della finale di Copa del Rey, organizzata dalla Federazione, la posizione di Rubiales sembra essere a grande rischio.

accordo

,

Alla fine del 2018 Pique ha proposto al Rubiales di espandere la Supercoppa di Spagna a quattro squadre, le prime due della Liga e le finaliste della Copa del Rey, per tentare di ottenere un contratto televisivo migliore. Rubiales accetta e inizia a perquisire lo stadio. Inizialmente in Spagna, ma Pique ha subito chiarito che con i suoi contatti sarebbe stato in grado di portare il torneo in Arabia Saudita. Si parte al Bernabeu, ma il Madrid dice di no. Da Casa Blanca ha rivelato che se la Spagna lasciasse il torneo preferirebbe andare a ovest e non a est, e che non andrebbe per meno di 8 milioni di euro. Le cifre sono stabilite: 8 milioni a Madrid e Barcellona, ​​2 nell’Atletico, uno a Valencia. e 4 milioni di euro ogni 6 anni a Kosmos in cui il torneo si svolgerà in Arabia Saudita. Questi dettagli sono dovuti a un messaggio audio inviato da Pike a Rubials, che sta volando attraverso il social network. E non è l’unico. La federazione riceverà un minimo di 6 milioni di euro, e questo non è un dettaglio da poco perché i rubini sono una parte fissa del contratto e un’altra variabile è legata al reddito della RFF. L’accordo è pronto nell’agosto 2019, ma il filtraggio lo mette in pericolo: veniamo a conoscenza di artisti del calibro dell’Arabia Saudita e Rubial teme le ripercussioni morali di un improvviso trasferimento di concorrenza in cui viene eseguita la pena di morte e le donne sottoposte a discriminazione criminale. Picky assicura al Presidente che ritirarsi ormai sarebbe peggio, e andiamo avanti. Quando ha firmato, Rubials ha inviato un messaggio vincente al giocatore del Barcellona. E poi interviene per sbloccare il pagamento a Cosmos, che era intrappolato. Sempre nell’estate del 2019, l’Andorra è stata retrocessa in Segunda B, che Reus aveva lasciato in bianco: la squadra di Pique ha superato la quinta-terza serie del calcio spagnolo, spostando di un passo dall’incarico.

40 milioni

,

Secondo Confidential, la federazione ha chiuso contratti per un valore di 40 milioni di euro a stagione, ben più dei 25 milioni di euro inizialmente menzionati, che a quanto pare hanno avuto un effetto moltiplicatore significativo sullo stipendio del presidente. Il quale ora dovrà presentarsi dalla sua parte e difendersi dalle gravissime accuse. In attesa dell’eventuale pubblicazione di nuovi documenti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.