Sergio Pelissier in campo a 43 anni con Clivens: due gol ed emo

Sergio Pellissier compie appena 43 anni in campo con Clivens
Sergio Pellissier compie appena 43 anni in campo con Clivens

Oh, non per segnare, eh. Tranquilli, è già un miracolo se non mi allontano. Vai a contare su un vecchio bomber: due gol (uno su rigore), un assist, una traversa. Con buona pace di due tifosi di Vail, che un’ora prima della partita, chiedendogli l’autografo, lo hanno invitato al ristoro in area di rigore. Attraverso lo stadio Sogare, circa duemila persone, il vecchio Chievo e la nuova creatura, le tante bandiere di Clivens, Sergio è tornato!, c’è scritto sui timbri d’ingresso. Sergio Sergio Pelissier, Vecchio Bomber, Martedì 43, presidente del Clivens e un tempo emblema del Chievo ormai scomparso dal professionismo, Più di 500 partite e 139 gol tra il 2002 e il 2019 con Diga Club: c’è gente sugli spalti che le ha viste tutte, sono i graffi dell’autore. Il suo regalo di compleanno e una promessa (mantenuta) ad inizio stagione: quella di fare una partita nella sua squadra, un altro ex Chivo, che era il capo del loro girone di terza fascia e si è presto impegnato ad entrare in Serie D. . Quanti allenamenti ho fatto? Quattro, più o meno…Pelissier risponde poco prima del riscaldamento.


io tifosi

Nella scalinata, a pochi metri più in alto, si incontra una piazza di ammirati gialloblù. persone Graziella Brugnoli a Bussolengo, Chi dice: Sergio è uno di noi, lo abbiamo cresciuto al Chievo, siamo qui perché lo amiamo. Gli ha fatto eco Annamaria Salomoni del San Pietro in Carreano: Se Sergio non ci fosse stato non saremmo stati qui, ci ha riunito, ci ha fatto sentire di nuovo parte del calcio. Tu sei qui Monica Mezzadri, la storica fan che ha portato a Pélissier una torta di compleanno, Come ai tempi del Chievo da maestro pasticcere a Veronelo, è arrivato con le creazioni. un altro volto di famiglia Marco Sancasani, titolare del bar La Pantalona, ​​storico ritrovo dei tifosi gialloblù: una serata che va oltre il puro momento di gioco, la soddisfazione di una persona, perfetta e bella che lo sport esprima queste gratificazioni. Macchina del tempo in piedi con il motore acceso. C’è chi ha visto per l’ultima volta Pelissier in campo a Chievo-Sampdoria il 19 maggio 2019. Tra i ragazzi del North Side per alcuni che si sono recati a Frosinone Stirpe sei giorni dopo, il 25 maggio, per l’epilogo del campionato: Pelissier nel calcio e Chievo in Serie A crediti finali, crediti fissi,

saltare all’indietro

Salta a circa due anni, dieci mesi e tre settimane. È un po’ come un guaio sportivo su cui si sta ancora lavorando.El Chievo è stato professionalmente cancellato per debiti fiscali ed è ora in concordato preventivo., Carlo Cavallo, tifoso di Veronello, dice: Quando chiedi “Il tuo Chievo?” Anche quando viene chiesto, fa comunque effetto. Possiamo definire Clivens come una “costola”. Quindi abbiamo ancora una squadra per cui tifare. Ad un certo punto arriva il sindaco, Federico Sboarina. Dietro di lui c’è Pablo Grenoche, ex attaccante del Chi.evo: Tornando in campo Sergio, non me lo ricordavo. Ecco anche Giovanni Sartori, un’ora prima del fischio d’inizio, ora Atalanta DS, artefice della grande ascesa in Serie A dell’ex Musei Volenti, addio con il club di Luca Campdelli otto anni fa: sono qui per il rapporto che mi ha dato Sergio si lega e Zainin risponde mentre tutti vengono a congratularsi con lui. Lo stesso Zanin dichiarò: Entro la fine del mese si parte con il crowdfunding, è l’azionista popolare, oltre a numerosi sponsor e endorsement. Intanto il gioco è iniziato e tutti guardano a Pellissier, che cerca di non sparare come prima. Tocca tante biglie, numero 31, fascia da capitano sulla mano sinistra, Aiuto per l’obiettivo del profitto dei beni disinteressati. I rigori sono il loro classico, con la palla da una parte e il portiere dall’altra. D’altra parte, la traversa è prodotta da un primo piano. Il pubblico applaude, Pelissier legge l’espressione sul suo volto. Prima di lasciare il campo per dieci minuti nel secondo tempo, La doppietta sarà coadiuvata anche dal giovane Injerato, che faceva il serramentista a Milano. E si è trasferito qui, attratto dalla sfida di una squadra allenata da Riccardo Allegretti. Re per un’altra notte, Pelissier: Domani torneremo in ufficio, a lavorare sul futuro di Clivens.

Newsletter del Corriere del Veneto

Se vuoi rimanere aggiornato sulle novità del Veneto iscriviti gratuitamente alla newsletter di K Corriere Veneto, Arriva direttamente nella tua casella di posta ogni giorno alle 12:00. basta fare clic Chi?,

14 aprile 2022 (Modifica al 14 aprile 2022 | 13:37)

© Riserva riproduttiva

Leave a Reply

Your email address will not be published.