Polemica Roma, inchiesta Uefa. Il Bodo: “Nuno Santos attacca Knutsen”

Il club norvegese rilascia un comunicato in cui afferma la sua verità: “C’è un video di proprietà della Uefa che spiega tutto, lo rende pubblico”. Ue indagherà Roma: “fair play sempre rispettato”

Bodo-Roma assume una forma gialla. Non per il gioco, ma per quello che è successo dopo. Il club norvegese, infatti, non nega che il proprio tecnico abbia preso a pugni l’allenatore dei portieri della Roma, ma sostiene sia stata una reazione perché Nuno Santos potrebbe aver tentato di strangolare Knutsson. A riprova di ciò, Bodo dice sempre che la UEFA avrà un video che Glimt chiede di rendere pubblico.

Indagine

,

Come previsto dopo le accuse reciproche tra Roma e Bodo, la UEFA ha avviato un’indagine disciplinare sull’accaduto. Queste le parole della UEFA in un comunicato stampa: “In conformità con l’articolo 31 (paragrafo 4) del regolamento disciplinare, è stato nominato un ispettore etico e disciplinare per indagare sugli incidenti segnalati che si sarebbero verificati al termine della conferenza dei quarti. La finale di campionato sarà tra Bodo Glimt e As Roma, le informazioni in merito saranno rese disponibili a tempo debito”. Probabilmente si saprà di più entro l’inizio della prossima settimana. Il presunto video a cui fa riferimento Bodo, che contiene immagini di quanto accaduto, non è stato menzionato né pubblicato dalla Uefa.

Bodo

,

“Il comportamento della Roma è un attacco fisico a Knutsen, e un attacco sistematico ai nostri valori – dice Bodo -. La Roma sta bombardando i media di falsità nel tentativo di nascondere comportamenti di stampo sportivo. Glimt sa che c’è un video di l’incidente, che mostra un attacco a Knutsen da parte di titolari di tessera della Roma. Il club ha visto questo video. Vogliamo che il pubblico abbia accesso a questo video di proprietà della UEFA”. Bodo continua: “Le regole del gioco” Una comprovata violazione della legge è che l’allenatore dei portieri della Roma si è posizionato illegalmente fuori dallo staff tecnico, dove ha costantemente molestato verbalmente e con i gesti di Knutson.Abbiamo informato in diverse occasioni il quarto arbitro e rappresentante.Le lamentele non sono state ascoltate e il tecnico dei portieri della Roma ha potuto continuare il suo comportamento senza alcun impedimento».

La versione di Knutsen

,

A questo punto Knutson prende la parola: “Tutto si è concluso con un attacco fisico contro di me nel tunnel dei giocatori. Sono stato aggredito fisicamente. Mi ha afferrato (Nuno Santos, ndr) per il collo e mi ha spinto contro il muro. Concesso. È naturale che mi sia dovuto difendere allora”. Bodo ha continuato a ricostruire i fatti, dichiarando che sarebbe stata sporta denuncia contro Nuno Santos: “Nessuno se non denunciarlo alla polizia per motivi fisici”. Non c’è altra opzione. Attacco a Kjetil Knutsen. Con questo tipo di comportamento è del tutto insostenibile. È un caso di provocazione sistematica”.

Roma

,

Dopo la notizia dell’intervento della Uefa, il club Gialorosi ha rotto il silenzio: “Mentre la Roma ha annunciato che al termine della partita – si legge nella nota del club -, il dirigente del club e alcuni membri dello staff tecnico sono rimasti all’interno. Fino alle 00:45 con il unico scopo di fornire all’Aspmyra Stadion, alla UEFA e alle autorità locali tutti i dettagli su quanto accaduto nell’area antistante lo spogliatoio dopo la partita.La UEFA e i suoi organi hanno la responsabilità di stabilire le esatte responsabilità della manifestazione, che ha già è stato esposto nei minimi dettagli a tutti i rappresentanti delle istituzioni competenti presenti sul posto Il rispetto dei principi del fair play e dei valori del gioco dentro e fuori dal campo: gli stessi principi che ci auguriamo prevalgano nel match di ritorno “.

Le parole di Pellegrini

,

Fino a questo punto le uniche parole emerse dall’atmosfera dei Gialorosi sono state quelle del capitano Lorenzo Pellegrini nel post partita, che Ha definito un peccato per il pugno dato a Nuno Santos, È certo che nessuno smentisce la retorica verbale durante e dopo la partita, ma nessuno al club Gialorosi ha mai visto o sentito il video pronunciato da Bodo. La Roma, infatti, è sconvolta perché ha parlato con la UEFA fino alle 13:20 di ieri sera e non c’era nessun rappresentante del club norvegese con cui parlare di queste immagini. Finalmente il ritorno alla Roma: ieri sera Nuno Santos aveva segni evidenti in volto, ma oggi, dopo lo sbarco a Fiumicino, di lui non c’era traccia.

Leave a Reply

Your email address will not be published.