“Nell’aria!” – Trani: “Pinto avrebbe dovuto dimettersi ieri sera”, Balzani: “Qualche Bodo meglio di noi”, Rossi: “L’unico sport che conta è il prossimo”, Carina: “Se la Roma pensa alla corrida quindi c’è il rischio di un altro delusione”

Ultime notizie come Roma – Il nostro appuntamento quotidiano dedicato al colorato mondo di Radio romano Nell’ariaColonna più copiata (e incollato) del web, è un viaggio per quello frequenze Più ascoltato dai tifosi giallorossi in cerca di idee, notizie, indiscrezioni e qualche accenno di colore. divertitiImmento!

Ugo Trani (Sport Sound Center): “Live per me ieri sera Tiago Pinto ha dovuto dimettersi perché Vina e Shomurodov non possono essere interpretati. Joe Veena non è presente sul campo da football in nessuna fase, nemmeno un papà che gioca con suo figlio sulla spiaggia non può permettersi quel tipo di intervento chirurgico. Alcuni giocatori della Roma non hanno bisogno di giocare lì. Ma hai visto come ha giocato Christante ieri? Il problema non è che Mourinho voglia vendere Cristante, ha dichiarato il contrario. È Christante che vuole uno stipendio più alto. La Roma non dovrebbe pagare stipendi alti a nessuno. Vuoi uno stipendio alto? Devi andare via e comprare più Roma. portiere? Non gli diamo un 6 ma non è un portiere scudetto. Se raccogli la palla, non esce mai. Io non lo prendo mai, non può fare il boss a Roma. Il problema con la Roma è che i giocatori che non sanno giocare a calcio vengono buttati in campo…”

Francesco Balzani (Sport Sound Center): “Mourinho può darti carattere e compattezza ma non può darti tecnica, che o hai o non puoi farci niente. Bodo non è forte ma non è una squadra in fuga, alcuni giocatori meglio di noi Bene , voglio capire cosa si può attribuire a Mourinho per quei due cambiamenti, vorrei capire chi hai fatto entrare. Il problema non è la trasformazione di Mkhitaryan, ma chi entra al posto di Mkhitaryan, la panchina Ma non c’era nessuno, ma che dovrebbe fare l’allenatore.Ci tengo a ribadire che la Roma ha una rosa di 10-12 giocatori, se ne avesse avuto una più grande la partita sarebbe potuta tranquillamente essere un pareggio…”

David Rossi (Radio Roma): “Non ho molto da dire sulla partita di ieri, il primo tempo dei 180 minuti di gioco è terminato. Purtroppo Bodo ha segnato due gol fortunati. È una maledizione per la squadra che ha giocato tre partite. Ha segnato 10 gol, un squadra che finirà in seconda colonna in Serie A. Qualcuno continua a dipingerla come una squadra di livello, ma per me resta pessima. Sono abbastanza sicuro, abbastanza sicuro il ritorno sarà un match. Abbiamo giocato 4 partite con Bodo, ma l’unica partita che conta davvero è la prossima, però è l’unica squadra che ci mette nei guai, il loro allenatore, la trappola di essere costretti negli spogliatoi, è un buon allenatore. , sto già facendo il conto alla rovescia perché penso e spero che questo sia un gioco in cui si saldano i conti, nel senso del calcio. Mi piace questo gioco, sono totalmente contrario alla conversione in uno sfida a ok corallo, Perché se facciamo la corrida non otterremo nulla. Siamo tecnicamente forti e se litighiamo facciamo la loro parte. Quello che è successo negli spogliatoi è l’inizio di un’eccitazione che vedremo placata al ritorno, e non dovremmo caderci dentro. Calma, calma, concentrazione e nessuna isteria, che dovrebbe solo farci del male…”

Luca Folica (Radio Radio): “Al ritorno, porta a casa l’arbitro come ieri, un arbitro fischiava in fuorigioco in rimessa laterale, peccato… l’arbitro è stato inguardabile per tutta la partita. Oggi sono nervoso, non trovo una bella frase per definire questa sconfitta. Siamo sempre stati i migliori, anche se loro hanno più palloni, abbiamo le migliori occasioni e abbiamo dato loro due gol. Andiamo al quarto gioco Costruiscine uno che includa tutto, come quando noi eravamo bambini e giocavamo”chi lo fa vince,

Jacopo Palizzi (Tele Radio Stereo): “La sconfitta di ieri mi sono costretto a percepire come un singhiozzo. La Roma non è ancora riuscita a darci uno spirito di squadra in piena fiducia, ma mi ritrovo a liquidare ieri come un incidente e penso solo a Roma-Salernitana, altra partita fondamentale. Spero tecnico, squadra e staff non si concentreranno sulla partita di giovedì, l’anno scorso la Roma ha abbandonato il campionato per la coppa e c’è il rischio che succeda ancora, ma non mi aspetto… Mancini? sangue, e se lo ha fatto, temo che sia molto fastidioso per lui…”

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Ieri la Roma non ha preso la pizza da Bodo, ma è incappata in due incidenti che hanno complicato le cose. Se si va piano si soffre contro qualsiasi avversario in Europa. Perché in Europa hanno il vantaggio. Il Leicester andrebbe a vincere al PSV Eindhoven, e non sarebbe affatto preso. Quindi paradossalmente, e speriamo che non accada mai, la semifinale dichiarata Roma-Leicester potrebbe diventare Bodo-PSV. Ti rendi conto che le coppe non sono facili per nessuno… “

Mario Corsi (Sport Sound Center): “Se Bodo dà la pizza all’allenatore Nuno Santos, qualcun altro avrebbe potuto dargli anche la pizza… sai quante volte accadono le risse negli spogliatoi… Se dovessi parlare del fatto che siamo stati battuti, mi sento male. Anche Pellegrini, ma non dirgli queste cose, ma guardalo in campo. Deve averglielo dato cinque, non ha preso il martello… Quando ho letto queste cose ero uno Imbarazzato per il momento. Sulla partita: Abbiamo segnato da soli. Per il resto la Roma ha fatto poco o niente. Mourinho deve dire quello che ha da dire, è la massima fiducia, ma andiamo Roma-Bodo / Parliamo di Glimt. Con tutto quello che abbiamo pensato La Roma no, ma prendere 10 gol di Bodo/Glimt è impressionante. Mi dispiace, ma è così che si divertono gli avversari di Roma e Mourinho…”

Massimiliano Magni (Sport Network): “Non mi aspettavo la sconfitta di ieri, ma non mi stupisco perché la Roma sbaglia spesso. Ci aspettiamo una rimonta, ma abbiamo un po’ di spavalderia. Comunque sono sicuro che la Roma passerà. Campo e arbitro? È ovvio che se giochi a queste competizioni scappare di casa Quindi ottieni queste condizioni qui. La Roma li ha avvicinati bene, secondo me il problema è come li ha sviluppati: nella seconda parte si sono persi…”

Gianluca Piacentini (Rete sportiva): “Vina? È difficile sostenerla oggi, ma continuo a pensare che non sia una giocatrice. Penso che ci sia una garanzia nel suo acquisto che è data dalla sua carriera. Per quanto mi riguarda, Shomurodov L’acquisto è peggio. Darò a Vina le condizioni meno debilitanti, in questi due anni non si è mai fermato, ha sempre giocato. Il problema è che non doveva essere in campo ieri. Mourinho non voleva la gravità della squadra Ma se fai un turno conservativo, sei tu a trasmettere questo messaggio alla squadra…”

Maurizio Catalani (Rete sportiva): “Vorrei andare controcorrente, ma ho meno di Rui Patricio. Ho visto schivare tutti, anche Oliver Kahn o Buffon. L’attaccante può sbagliare dieci gol, poi quello segna e diventa Lewandowski. Il problema è la Roma, discorsi banali salta il tempo. Solbakken è un contropiede nato e ci darà problemi quando torna. Mourinho ha commesso un errore nei cambi, spero fosse che avrebbe messo El Shaarawi e non Vina. Bodo è cento volte più povero della Roma, ma ha una qualità che noi non abbiamo: loro corrono. Noi no. Tu provi sempre a fare le partite con la Samp, che fai uno a zero e poi tieni il risultato. Ma la Samp non funziona .Ieri ero sobrio, mi aspettavo tutto tranne quello. Pensavo che Mau avesse il quadrato del cerchio, e poi guardo questa partita…”

Furio Focalari (Radio Radio): “‘Non basta la scusa del sintetico per giustificare una sconfitta come quella di ieri. Non va bene, la Roma non mi è piaciuta. Credo anche che non avranno problemi a passare il turno, ma la Roma è cattiva domani La Roma ha ha segnato dieci gol in tre partite su Bodo/Glimt, ma lo vogliamo dire o no? La Roma è più forte di Bodo/Glimt, solo un cieco non può vederli, e per il prossimo turno Gialorosi è ancora il favorito. Ma in nelle tre gare contro il Bodo, la Roma ha avuto due sconfitte e un pareggio…”

Javier Jacobelli (Radio Radio): “Quando c’è tanta prestazione negativa c’è competizione per la responsabilità, sia dell’allenatore, ma anche dei giocatori. Non è colpa di Mourinho se Rui Patricio fa quell’errore, o se gli altri giocatori non si adattano alla situazione, ma alcuni cambiamenti dell’allenatore mi hanno sorpreso. Sono anche convinto che ci siano enormi differenze nelle capacità…”.

Stefano Carina (Radio Radio): “La Roma non dovrebbe preparare una partita olimpica come una corrida, perché non ha i giocatori per farlo. E credo di sì. Non è Radice Roma, non è una squadra irascibile. La Roma tecnicamente è forte e quindi lo fa bisogna conquistarli a livello tecnico. Perché se lo metti a livello fisico rischi una nuova delusione…”

Roberto Prauzzo (Radio Radio): “La partita con Bodo mi ha costretto ad entrare, mentre abbiamo vissuto una situazione simile con il Dundee in semifinale. Eravamo molto più forti di loro, ma hanno chiuso all’andata. Chiara al ritorno alla Roma Tuttavia, la squadra non ha fatto nessun cambio a centrocampo, Cristante ieri è stato fermato, è stato messo dentro Sergio Oliveira ha fatto quello che poteva, credo che sia meglio giocare meglio al ritorno e sistemare una squadra così C’è spazio per te in grande difficoltà…”

Stefano Agresti (Radio Radio): La qualità di Bodo è molto modesta e lo stiamo convertendo al Real Madrid. La Roma è la quinta squadra del campionato italiano, così come Mourinho non è sicuro del prossimo turno. Sarà un peccato se non riuscirà a qualificarsi. Bodo è una buona squadra, ha fretta, ma non può trasformarsi in una squadra di campioni. Se ci avessero detto che la Roma avrebbe incontrato Bodo tre volte, avremmo pensato che Abraham sarebbe stato il miglior marcatore della conferenza. Ma per aspettarti di passare, devi radunare il tuo pubblico, e questo mi sembra imbarazzante…”

Redazione giallorosso.net

Seguici su Twitter io Facebook Per rimanere aggiornato sulle ultime novità sulla Roma!

Leave a Reply

Your email address will not be published.