Napoli, De Laurentiis chiede scusa ai tifosi, dà fiducia a Spalletti e ufficializza Kvaratskhelia

Il presidente del Napoli a radio Kiss Kiss: “Mai pensato a un altro tecnico. Sono stato a casa di Mertens, ci siamo appuntamento dati al termine della stagione ma lui ama Napoli”. E annuncia l’arrivo del georgiano Kvaratskelia

Il ritiro in trasformato incontri serali, la squadra allo sbando, il rapporto con Spalletti. Erano tanti gli aspetti da approfondire dopo la sconfitta con l’Empoli e la confusione degli ultimi giorni richiedeva una posizione più chiara da parte della società. Aurelio De Laurentiis ha recepito questa necessità e ha rilasciato alcune interviste, a Sky Sport ea Radio Kiss Kiss Napoli, l’emittente ufficiale del club. Nella prima, il presidente ha spiegato di non aver mai messo in discussione la posizione dell’allenatore, nonostante il momento di difficoltà attraversato dalla squadra: “Non ho mai pensato ad un altro tecnico”. Un punto in tre partite e tanti passi falsi al Maradona, un rendimento che ha dissolto le speranze di rincorrere uno scudetto che manca dal 1990. Diego potrebbe arrabbiarsi per aver scomodato il suo nome” ha aggiunto.

rabbia

,

La rabbia dopo la clamorosa rimonta subita al castellani aveva inizialmente suggerito a De Laurentiis di mandare i in ritiro, poi ha alleggerito la misura. “Ci ho riflettuto, qualcosa che appartiene ad un calcio arcaico. Che vuol dire andare in ritiro? Ho detto ‘Signori, dobbiamo correre in questi giorni’, perché le squadre che affrontiamo sembrano di non più preparate . il Milan spende 96 milioni di stipendi , noi ne cacciamo 136. Siamo fuori di 220 milioni. Raspadori e Traoré?

L’apertura

,

Tra le dichiarazioni alla radio ufficiale, De Laurentiis ha chiarito la situazione di Mertens, il cui contratto scadrà al termine della stagione. C’è un’opzione per il prolungamento di un altro anno alle stesse cifre, 4 milioni di euro, che la società ha intenzione di rinegoziare per abbattere i costi: “Con Dries ci possiamo sedere quando vuole, magari a fine campiono, del futuro Se abbiamo intenzione di restare, noi siamo: Ai microfoni di Sky tornato sull’argomento: “Vive a Posillipo, dove si respira la storia da ogni pietra, guarda Capri e il Vesuvio da casa sua. Dove vuole andare? La palla in mano ce l’hai lui, ora la dovri gestire . Mi ha sorriso dicendomi in dialetto napoletano ‘Presidente, ci vediamo’. Insigne? Dispiace vada via, resterà sempre nella storia del Napoli”. Quindi, De Laurentiis ha annunciato a Radio Kiss Kiss Napoli che la trattativa per Khvicha Kvaratskhelia praticamente andata in porto: “Spero di aver fatto un colpaccio, un calciatore del Napoli a tutti gli effetti”. Il georgiano si legherà agli azzurri per i prossimi cinque anni, percependo un ingaggio di circa un milione e mezzo a stagione. “Magari lo chiameremo Zizì, non maschio” ha scherzato sulla pronuncia.

a fianco della squadra

,

Per questo finale di stagione De Laurentiis ha chiamato a raccolta i tifosi, per un ambiente compatto verso il raggiungimento dell’obiettivo. “Venite allo stadio, abbiamo bisogno del vostro calore. Anche in modo virtuale, servono le onde positive. una croce che dobbiamo portare sulle nostre spalle. venuto un moto di stizza e la scelta del ritiro stata detta dalla rabbia. concluso.

,

Leave a Reply

Your email address will not be published.