Il toro in arrivo: chi vive, chi è nel dubbio e chi può andare in estate

Andiamo al mercato nell’estate del 2022: il Bremer è pronto a volare. Al lavoro sul rinnovo del prestito per Preet

Con obiettivi di classifica nascosti da settimane e una vittoria salernitana che ha di fatto scagionato otto giorni prima la salvezza, in casa Toro si può iniziare a pensare alla rosa della prossima stagione. Ad oggi sono tanti i giocatori che sono quasi certi della conferma, altri per i quali la soluzione più probabile ora è il divorzio e altri ancora le cui posizioni sono in equilibrio. Condizioni che ovviamente possono cambiare da qui a fine stagione, ma possiamo iniziare a preparare la nostra prima panoramica sulle rose granato.

che vive – aprile e pali, Secondo le parole di Zurigopuò essere confermato berysha io milinkovich-savik, “Sono contento dei miei portieri” Lo ha detto il tecnico salernitano, che di certo non si nasconde dietro dichiarazioni di circostanze. Passando ai difensori centrali, dovrebbe far parte del Toro della prossima stagione inverno, jidjic, Buon giorno! io rodriguez, Invece c’è solo una conferma quasi certa dall’esterno righello, rinasce con un cambio sulla corsia di sinistra. rimani in vista lukik tranne Mandragora io Rikki, con la formula del debito con obbligo di riscatto condizionato in entrambe le granate. Trequarti capitolare: bracalo Convinto e il toro è pronto a salvarlo, Nonostante le ultime settimane di scontri con il Wolfsburg, Vede conferme tra gli attaccanti sanabria,

Partenza – Molti invece sembrano destinati a lasciare Torino, aggrappati alla situazione attuale o alle parole dello Zurigo. Si distingue tra i potenziali titolari bremerPronti a volare dopo un anno ai massimi livelli: il rinnovo entro il 2024 va verso l’addio con grande gratitudine. scappare Ci sono tutte le possibilità che torni al Milan: non c’è posto per un sostituto granata in prestito secco e Maldini ha già annunciato il suo ritorno in rossonero per la prossima stagione, salvo decisioni da prendere in seguito. addio in vista sempre: Già a gennaio poteva salutare, dopo la Coppa d’Africa non ha giocato un minuto e Giurico. è stato preparato da, confermato fino ad oggi ansaldi A rischio molto alto: il contributo dell’Argentina è diminuito notevolmente negli ultimi mesi, senza termini di rinnovo del contratto scaduto. decisamente meno spazio per linetti, in fondo alla gerarchia, sia in mezzo al campo che sulla trequarti. discorso analogico per Jaza: Non rientra in tutta la gamma dello Zurigo, è il quarto attaccante e il suo contratto scade nel 2023. verso l’addio adera, che deve ancora rimontare dopo un grave infortunio al ginocchio. un prestito per il possibile dare calore, rimandato a quanto pare dallo Zurigo che voleva mandare il danese a giocare nell’ultimo mercato di gennaio, Questo merita una discussione a parte belotti: Da oggi scade il contratto, ma a fine stagione bisognerà vedere quali prospettive ci saranno per Gallo.

in dubbio – Non mancano i giocatori il cui status è ancora in dubbio. è una questione Gemelli: Dopo un anno da terzo portiere, completato con un inizio solido che rimane un episodio a parte fino ad oggi, potrebbero aprirsi le porte per una nuova esperienza di prestito. tutto per valutare il futuro di isoChe ha avuto un posto nelle ultime settimane dopo essere stato emarginato per mesi. “Volevo smentire Jurik, ma lo rispetto molto e per me è grandioso” Lo ha detto Centrale dopo il match di Salerno, confermando di essere ancora pienamente concentrato sull’avventura granata. cantare C’è un elemento centrale del Toro di oggi, ma non mancano le squadre interessate all’ivoriano: non puoi permettere che ci siano le granate, ma nemmeno le vendite. Vorrei riprendere le granate sulla trequarti fantasmi Ma senza garantire le sue condizioni fisiche stanno lavorando per rinnovare il prestito con diritto di incassare; Resta da vedere cosa desidererà Leicester. Per definire la posizione di tutti nello stesso reparto pigiama, autore di Una stagione in chiaroscuro: la prima tappa era buona nonostante le malattie fisiche, 2022 molto brutto dopo il ritorno dal Covid. Gran parte del riscatto finale dipenderà anche dai segnali che il croato saprà mandare nel finale di stagione. Gare finali che possono essere utilizzate anche per definire una condizione comprimere: Il Toro ha investito nel mercato di gennaio, ma Non è nemmeno una delle prime opzioni per Zurigo fino ad oggi, Non si può escludere il decesso su un prestito a scadenza. Dovrà decidere a fine stagione pellegri, preso in prestito con diritto di riscatto: fin qui troppo poco spazio per il centravanti classe 2001, rallentato da qualche malattia fisica. Molto sfortunato tra i giocatori in prestito affittoIl crollo del crociato ha impedito: Sono previsti i presupposti per il rinnovo del prestito,

Che vive: Berisha, Milinkovic-Savic, Zima, Rodriguez, Zidji, Buongiorno, Vojvoda, Brekalo, Mandragora, Lukik, Sanabria.

Chi inizia: Bremer, Belotti, Pobega, Aina, Ansaldi, Warming, Linetti, Adera, Zaza.

In dubbio: Gemello, Izo, Singo, Phantom, Pajaka, Sec, Pellegri.

Leave a Reply

Your email address will not be published.