Il torneo di Chiasso torna dopo 2 anni. Travisson e Bronzetti Star del Torneo

Lucia Bronzetti - foto © Marta Magny / MEF Tennis Events

Lucia Bronzetti – foto © Marta Magny / MEF Tennis Events

Dopo una pausa di due anni, il Tennis Club Chiasso si prepara ad ospitare la 10° edizione dell’Axion Open. Dal 18 al 24 aprile la terra rossa del Club Ticino sarà teatro dell’evento ITF Women’s World Tennis Tour, che segna un significativo upgrade dell’occasione. Il montepremi totale di questa stagione aumenterà a $ 60.000 e aumenterà notevolmente il livello dell’evento, come evidenziato dai partecipanti sul campo alla vigilia. Lo spettacolo di Chiasso pre-pandemia si è svolto costantemente dal 2011 al 2019 con un montepremi di $ 25.000, rendendolo lo spettacolo più longevo in Svizzera. Nell’albo d’onore figurano nomi importanti come Monica Puig (medaglia d’oro olimpica a Rio 2016), Alison van Uytwank e Jill Teichmann. L’ultima giocatrice a mettere le mani sul Trofeo Chiasso è stata Varvara Gracheva, che all’epoca aveva 18 anni ed è ormai una consolidata Top 100. Le partite si giocheranno in 4 regioni e tutte saranno trasmesse in streaming sul sito web di Axion Open (https://). /axionopen.com). L’ingresso in tribuna sarà gratuito per l’intera settimana, un’occasione unica per conoscere da vicino giocatori affermati e potenziali clienti interessanti.

Dalla Nazionale inizialmente a Chiasso, Travisson e Bronzetti – L’Accion Open è guidato dalle italiane Martina Trevisan e Lucia Bronzetti, le leggende convocate per il match di Billie Jean King Cup tra Italia e Francia. Travisson, prima testa di serie al mondo e attuale numero 84, rivendica come il risultato più ambito dei quarti di finale che ha raggiunto al Roland Garros 2020. L’ultimo entrato nella Top 100 è Bronzetti, un giocatore classe 1998 che figura in primo piano in questa stagione. Il secondo round agli Australian Open – a partire da una qualificazione – e la WTA 1000 a Miami con un round di 16. La entry list dietro i Blues vede l’ex numero 20 della WTA rumena Mihaela Buzarnescu e la slovena Polona Herkog, che ha vinto il WTA International a Lugano nel 2019 battendo in finale Inga itec. Non manca un ricco contingente svizzero che inizia il tabellone principale con le wild card Joan Juger, Connie Perrin, Leonie Kung e Celine Neff, oltre a Yelenia In-Albon, Susan Bandecchi e Simona Waltert. Il livello del torneo sarà già superiore alle qualificazioni, dove farà la sua comparsa la francese Elsa Jacmont, vincitrice del Roland Garros Junior 2020 e attuale numero uno della classifica mondiale Under 18. -Al sorteggio dei cadetti parteciperà anche la vecchia Erica.Andreeva, una promessa interessante del tennis russo. Al via anche il riminese Rubina de Ponti che si è aggiudicato la wild card vincendo il torneo Road to Axion Open svoltosi al Circolo Tennis Chiasso.

Mangiakavalli: “Potevamo fare di più e ci siamo messi alla prova” – Il ritorno del torneo ITF di Chiasso è stato ben inquadrato dall’organizzatore e direttore dell’evento, Matteo Mangiacavalli: “A causa della pandemia siamo stati sospesi per due edizioni. Nel 2020 non siamo stati in grado di, nel 2021, quando ci è stata offerta una data diversa, abbiamo scelto di rifiutarci di concentrarci sull’organizzazione di un evento di alto livello, che quest’anno ha coinciso con un aumento di $ 60.000 del montepremi. L’aggiornamento ha suscitato ulteriore interesse per il ritorno della mostra, che quest’anno ha impiegato un numero record di addetti ai lavori. “La struttura ci permette di fare altro e ci mettiamo alla prova – garantisce Mangiakavalli – Abbiamo costruito un team di lavoro di una cinquantina persone e portato a termine una sponsorizzazione molto richiesta, il nostro lavoro è stato riconosciuto come un’ottima entry list. e ho tanta voglia di guardare le partite qui al club e vivere l’atmosfera del torneo. Spero di poter accogliere tanti spettatori dalla Svizzera e dalla vicina Italia”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.