GP Imola 2022 – Le pagelle – 2022

Doveva essere il weekend della celebrazione, della grande festa del made in Italy, inteso come Ferrari, ad Imola. Tutto sembrava pronto per un successo Rosso in terra italiana, invece il GP disputatosi all’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola si è trasformato in una celebrazione del made in Netherland, dal momento che si è assistito ad un assolo targa.
Questo di fatto il quarto round del mondo di riservato Uno Formula 2022 che, malgrado un domina assoluto, ha non poche sorprese in termini di prestazioni dei team.

Il GP del Made In Italy e dell’Emilia-Romagna, complici i vari episodi che si sono susseguiti, ha prodotto 63 di spettacolo, colpi di scena, e duelli sin dal primo giro.
Il GP corso sulle rive del Santerno, come detto, stato ricco di azione in pista, colpi di scena ed emozioni per i fan.
Emozioni soprattutto per i tifosi della Toro Rossopoiché dopo i consueti 300 km di gara, circa, una trionfare stata la RB18 di Max Verstappen, seguito dalla seconda Red Bull di Checo Perez.
A chiudere il podio Lando Norris su McLaren,

Il quarto appuntamento stagionale ha riservato alcune sorprese, in termini prestazionali, tra i vari team. Tra le conferme troviamo la Red Bull, in grandissima forma e capace di dominare il weekend, mentre Ferrari appare veloce ma in affanno rispetto ai diretti rivali. Non male Mercedes, almeno quela di Russell, staccata dalla lotta di vertice, ma capace comunque di piazzare la macchina a punti.
Un deludere sono stato Williams e Alpine, mentre Haas, Aston e Mclaren hanno mostrato un buono stato di forma, specie il team di Woking, tornato a podio.

Parlando della gara in senso stretto, l’azione in pista stata di qualità, con sorpassi, pioggia e safety car.
Svolte queste premesse, andiamo ad analizzare il rendimento di team e piloti, durante il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna con le nostre pagelle.

Mercedes: 5.5

Weekend a due facce e due livelli per il team Mercedes. Macchina pessima in qualifica e in sprint race, migliore in gara, quantomeno con un pilota. Urge trovare la quadra della W13.

Hamilton: 2
Fine settimana pessimo per Lewis, nelle retrovie per tutti i tre giorni, inguardabile in gara. Chiamato a essere per quale motivo sette volte del mondo.

Russel: 8
Solo grazie a lui il fine settimana mercedes si salva, almeno in parte. Maschio in qualifica e nella sprint, rimonta alla grande in gara chiudendo gran quinto.

Red Bull: 10

Tornano al top e lo fanno con prepotenza. Sviluppi funzionanti, affidabilità ritrovata e performance top. Questo basta e avanza per regolare Ferrari e fare doppietta.

Verstappen: 10
Dominatore assoluto del weekend di Imola, poleman al Venerdì, vincitore dello sprint e impeccabile vincitore del GP. Solo applausi.

Perez: 8
Weekend ottimo per Checo, non tanto in qualifica, quanto nelle due gare. Domenica parte bene, vendita in seconda posizione e gestisce alla grande sino al traguardo.

Ferrari: 4

Doveva esserci la grande festa Ferrari a Imola, e invece c’è stata la grande delusione. Vettura non al top sin dal venerdì, episodi sfortunati e piloti pasticcioni confezionano un GP da dimenticare.

Leclerc: 4
Bene in qualifica e nella gara sprint. In gara non esaltante, anche a causa di una Ferrari mediocre. Vuole Strafare per passare Perez ma sbaglia e compromette la gara. Errore ingiustificabile per chi punta al mondo.

Sainz: NC
Non classificabile poiché il sua GP dura una curva, dopo essere stato tamponato da Ricciardo. In realtà però, anche lui non è stato esente da errori nel weekend. Urge reset.

McLaren: 7.5

Anche se il loro fine settimana a due facce, i passi in avanti da inizio anno sono notevoli e, complice una Ferrari opaca, centro il primo podio stagionale. Ora servi la continuità.

Norris: 9
Solido peccato dal venerdì. Questo il fine settimana di Lando che, dopo una super chiude il gran terzo in gara, demolendo Ricciardo.

Ricciardo: 2
Non un buon fine settimana per Daniel, che lui rende pessimo alla prima curva, centrando Sainz e mettendolo KO, rovinandosi la gara, vissuta tutta nelle ultimissime posizione

Aston Martin: 8

Dopo un pessimo avvio di stagione, rialzano la testa, entrando in Q3 e mettendo due macchine a punti. Devono trovare continuità e far si che Imola non sia un “una tantum”.

Vettel: 8
Dimostra al mondo che, quando non ha una pessima macchina tra le mani (come nelle prime gare), può ancora fare bene. Entra in Q3 e va a punti. Il massimo con l’AMR22.

Passeggiare: 6
Dopo il brutto avvio di stagione, a Imola non maschile. Gara solida, senza errori, lotta a centro gruppo e chiude in top10. Davvero bene.

Alpino: 5.5

Dopo un buon avvio di stagione, confermano di essere veloci, almeno in qualifica. In gara retrocedono, malgrado gli upgrade portati. Non mancano, di nuovo, problemi di affidabilità.

Alonso: 6
Weekend sfortunato per Fernando. Veloce sin dal venerdì. In gara viene colpito nei primi giri e la carrozzeria della sua Alpine cede nella zona delle pance, portandolo al ritiro, l’ennesimo quest’anno.

Ocon: 5.5
Weekend negativo, soprattutto per il risultato finale, per Esteban. Malgrado tutto continua ad essere costante e scevro da errori. A Imola però qualcosa va storto e al traguardo 14esimo. Voltare pagina già da Miami.

Alfa Tauri: 6.5

Procedono di alti e bassi sin dalla prima gara. A Imola giocano in casa e, dopo vari episodi non proprio favorevoli, riescono comunque e portare a casa un bottino di punti.

gassoso: 5.5
GP difficile per Pierre, poiché il pilota francese si mette nei guai centrando Zhou nello sprint. Così facendo costretto ad una gara di rimonta, terminata in p12, dopo aver vinto un coriaceo duello con Hamilton.

Tsunoda: 8.5
Dopo un anno e mezzo di F1, per la prima volta autore di un gran fine settimana, solido sia qualifica e gara, assolutamente essenziale da errori. Termina in P7. Bravo.

Corse Alfa Romeo: 7.5

Continuano a dimostrarsi davvero veloci, probabilmente la sorpresa della stagione, insieme alla Haas. Entrano in Q3 e sono agilmente in top10. Basta mantenere il tiro per togliersi belle soddisfazioni.

botta: 8.5
Pilota rinato dopo il suo passaggio al team Alfa. Anche a Imola davvero consistente, sia in qualifica (dove entra in top10), sia in gara, chiusa agilmente a punti, gran quinto.

Zhou: 6
Fine settimana non privo di sfortuna per Zhou. Ogni possibilità di risultato gli viene preclusa dal crash con gassoso Durante lo sprint. In gara, costretto alla rimonta, terminata non oltre la 15edima piazza.

Haas: 7.5

Dopo il passo falso di Melbourne, il team americano torna a fare bene in riva al Santerno, mettendo una macchina in Q3 ea punti. Ora serve trovare il modo di viaggiare a due punte…

Schumacher: 5
Weekend sottotono per Mick che, sin da Venerdì, attardato rispetto a Magnussen. In gara parte bene ma poi commette un errore alla Variante Alta, girandosi e chiudendo il 17esimo.

Magnussen: 8
Continua a dimostrarsi estremamente competitivo dopo il fantastico avvio di stagione. In qualifica straordinario quarto, determinato come un leone nella spint e in gara, alla fine nono.

Williams: 5

Dopo la bella gara a punti di Melbourne, il Team Williams torna a navigare a fondo gruppo, portando di nuovo a casa uno zero. Stagione difficile che, senza episodi, si riveterà avara di soddisfazioni.

Albon: 8
Con la vettura che ha, per pochissimo non entrare in zona punti, il che un risultato davvero buono. Alla fine solo undicesimo, ma saldamente davanti a Latifi.

Latifi: 5
Ok, la Williams deludente, ma Latifi non fa nulla per migliorare la situazione. Non sbaglia per tutto il fine settimana, ma costantemente battuto da Albon.

Archiviato il GP del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna, la F1 dà ai suoi tifosi tra due settimane il GP di Miami, in Florida.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio dell’Emilia Romagna 2022

,

Leave a Reply

Your email address will not be published.