Djokovic Altro Top 10 . presente con

A.Davydovich Fokina B. [10] T.Fritz 2-6 6-4 6-3

Forse nessuno di loro si aspettava di raggiungere i quarti di finale alla vigilia del torneo. Entrambi sono stati disegnati nella parte superiore del tabellone dall’orfano di Djokovic e da Alcaraz, Entrambi sono cresciuti da gioco a gioco, da set a set, Dopo aver debuttato lo scorso anno, Focina ha raggiunto qui il suo secondo quarto di finale consecutivo al Rolex Monte-Carlo Masters. Nel 2021 è stato l’allora campione Tsitsipas a bloccargli la strada quest’anno L’hanno bandito da Djokovic, quella che resta una vittoria in carriera. D’altra parte, Fritz era a due partite dalla sconfitta. carta jolly Lucas Katarina al primo turno, ma poi è riuscita a recuperare brillantemente sconfiggendo al secondo turno il suo connazionale Korda, il boia di Alcaraz.

poi. 13 giocatori del mondo, che hanno lottato contro un problema alla caviglia dopo aver vinto l’Indian Wells Masters, sono ai primi quarti di finale a Monaco, così come il Masters 1000 sulla terra battuta. Match, su carta incerta, rispecchia le aspettative E il pubblico monegasco ha assistito a una rissa durata due ore e 23 minuti, vinta dallo spagnolo Davydovich Fokina, rientrato con un punteggio di 2-6 6-4 6-3, Ora attende il vincitore di Dimitrov-Harkaz.

SI ABBINA – Fritz apre le danze in servizio ma Fokina ha le idee chiare.La prima partita è già in vantaggio, l’americano grazie a dei buoni primati. Lo spagnolo risponde con un turno di dovere autoritario, serve il cadavere e imposta lo scambio sul rovescio dell’americano. Davydovich è molto aggressivo nella risposta e costringe ancora Fritz a tenere il vantaggio, che si barrica dietro al primo 1-2 per l’americano n.1 al cambio campo. La quarta partita porta a Fritz il primo break point, il secondo distacco e il break sui liberi di Fokina: 1-3 per l’americano., L’intensità è chiara, gli scambi si allungano, i giocatori cercano di imporre il proprio fondo tennis ma Fritz è più audace e porta a casa anche una quinta partita. Lo spagnolo non si arrende, spesso arriva in vantaggio nel turno di reazione, ma quando arriva il momento del riscatto sbaglia: 0/5 calcolando il break point. 2-5 Fritz. L’americano ha chiamato inaspettatamente un fisioterapista quando ci sono stati dei cambiamenti in quest’area, probabilmente un problema allo stomaco. L’ottava partita è fatale per Davydovich, troppi errori non forzati (18) che lo condannano: 2-6 al 52′.

La prima partita alla ripresa delle operazioni viene vinta facilmente da Fritz. American continua a stupire per la varietà di soluzioni che riesce a trovare Tra contro-discarica e curve strette. Dopo tre partite il punteggio è 1–2 per 13 ATP. La quinta partita vede sempre Fritz fermo al servizio e Fokina commette tanti falli negli scambi cross-country, 2-3 per l’americano. Lo spagnolo è spesso nei guai durante il suo turno, Fritz lo sa e aspetta sornione. Ruoli invertiti nella settima partita, l’americano subisce due break point, presto sventati da due brutti errori di Fokina. Ci sono errori da entrambe le parti nell’ottava e nella nona partita; Il malgascio però arriva al break point, e all’ottavo tentativo riesce a strappare il servizio di Fritz, grazie a un buon rovescio lungo la linea: 5-4 per Davydovich che serve così a chiudere il secondo set. La decima partita si è rivelata la più lunga della partita E questa volta è Fokina a vincere, nonostante i nastri nemici e un servizio discutibile dal basso. Dopo 1 ora 41 i punteggi sono in parità sul 2-6, 6-4.

La California ha aperto il primo game del set decisivo e ci spostiamo subito in vantaggio. Lo spagnolo sembra emozionato dopo la vittoria dell’ultimo set e costringe Fritz a fare gli straordinari per portare a casa la partita. L’americana è sotto 0-40 dopo una svolta interlocutoria per Fokina nel terzo game, con Davydovich che la infrange alla prima occasione utile. Grazie alla sua aggressività in risposta ai suoi piedi vicini alla linea di fondo. Ma non è nemmeno il momento di dire che lo spagnolo ha subito perso il servizio nella partita successiva, mostrando dolore nel guidare il match piuttosto che inseguirlo., Sul 2-2 Fritz affronta l’altro break point, la partita ha vita propria, ogni punto è una partita a parte, le occasioni si sovrappongono per entrambi, alla fine vince il californiano che prende 2-3. Nella settima partita, Fokina ha vinto gli altri break point contro un Fritz più debole, che ha subito nuovamente il servizio senza combattere. Un’altra fuga buona per Davydovic: 5-3 per lui, i segnali non sono incoraggianti per il vincitore di Indian Wells. Sono 13 i punti consecutivi per la Spagna da 2-3 per Fritz. Lo schiacciamento in campo aperto sul 15-30 della nona partita sembra segnalare la resa e porta Fokina a due match point.: L’altra è la staffa raggiunta dopo aver distratto un braccio dalla linea di fondo. Davydovich Fokina vinse così per la prima volta in carriera le semifinali nei 1000. Dopo 2 ore e 23 partite il punteggio è 2-6 6-4 6-3. Il caldo fu fatale per Fritzo La sua energia e le sue speranze di vittoria sono state deluse nella seconda metà del terzo set.

Il tabellone completo del Montecarlo

Leave a Reply

Your email address will not be published.