Bodo in semifinale, tripletta di Zaniolo alla Roma. In evidenza e Report Card

UN Roma Si qualifica per le semifinali nel formato spettacolo Lega Conferenza. Gialorossi si vendica Bodo / Glimtache ha vinto 6-1 in Norvegia in ottobre, ridotto a 4-0olimpico Il che non rende giustizia all’enorme divario tecnico che abbiamo visto in campo.

In pratica, per tutti i 90 minuti, Bodo non ha quasi mai visto la palla, che è fuori gioco in tutti gli aspetti del gioco. zaniolodalla geometria di Pellegrini e per la brevità di Tammy AbramoL’autore del gol che sblocca la partita dopo cinque minuti.

si sveglia da allora Nicolò ZanioloChe ha portato la sua squadra in semifinale con una brillante tripletta. un gol più bello dell’altro zaniolo, che segna con un rasoterra con un lobo appena sotto l’incrocio del palo e lungo una bordata. La prestazione completa di un ragazzo, se non fosse stato per gli orribili infortuni che hanno colpito la sua carriera finora, sarebbe già un top mondiale. I giallorossi andranno in semifinale Leicester a partire dal Brendan Rogers.

Roma-Bodo / Glimt, Highlights in planata

  • 05′: Roma già avanti con un altro gol di Tammy Abramo nel suo tempo meraviglioso. Calcio d’angolo preso per spostare la palla, zaniolo Cross in mezzo (tiro più di un cross), il portiere norvegese non si tira indietro e Abramo troppo presto per replicare in rete, 1-0 all’Olimpico.
  • 16′: Ancora Abramo Ad un passo dal raddoppiare, ma di pochi passi il tuo tocco è sbagliato.
  • 23′: Raddoppio Roma con la rete Nicolò Zaniolo, migliore azione di Roma, in primis, dei ragazzi bassi e alti che provi in ​​allenamento. In fondo finalmente ci arriva zanioloA tu per tu con il portiere, che non sbaglia. 2-0 Roma e la partita è già stata ribaltata.
  • 30′: E ce ne sono tre per Romacon un meraviglioso doppio personale Nicolò Zaniolo, contrattacco zalevsky A sinistra rallenta e scende in profondità per Zaniolo, che trova il suo secondo obiettivo personale con uno scavo molto delicato. S.Siamo sul 3-0 per i giallorossi.
  • 39′: il Roma Ad un passo dal poker. perso con un’altra palla Bodo, Khitrayan pesca Pellegrini Calciare con tutto il collo destro. haikin meglio non cedere alla palla all’inizio Abramo, poi con il piede contamina il suo possesso, non permettendogli di coordinarsi. Enorme opportunità qui.
  • 49′ 4-0 per la RomaChi? zaniolo Firmato la sua tripletta. Ma cosa punta alla piazza del 1999, che, barcollando per l’impatto del potere, entra in campo e mette a segno un tiro dalla sua sinistra lungo la piazza dei checkpoint.
  • 58′: Ancora zaniolo Ad un passo dal 5-0. Pellegrini In campo per Zaniolo, che chiude troppo alto da dentro e calcia al portiere.
  • 75′: Dopo 4-0, Cadenzaolimpico Sono caduti molto. Adesso Roma pensa a opporti e amministrare, mentre Bodo Funziona un po’ “a vuoto”.

Rom-Bodo / Glimt . cronaca completa di

Roma-Bodo/Glimt, arbitro Sanchez

Non c’è stato nessun episodio degno di nota per quanto riguarda l’arbitro. Il gioco è fisico ma leale, le due squadre si rispettano e non c’è molto lavoro da fischiare.

Diamo credito a queste cose, tuttavia, quando il direttore di gara è in grado di mantenere l’ordine senza l’illusione dell’eroismo. prova del fischio spagnolo José Maria Sanchez.

Roma-Bodo / Scorcio, il meglio e il peggio

Zaniolo 8,5: Una tripletta caratteristica, un gol più bello dell’altro. È un giocatore distruttivo che supera i problemi fisici. Il migliore della zona.
Abramo 7: In un gioco che sbaglia più bersagli, ha comunque il pregio di sbloccarlo con il solito cinismo. Vero centravanti, il Roma Glottide
Pellegrini 7: di qualità infinita Pellegrini, che serve i compagni, ci prova da solo e i giallorossi dirige la partita a suo piacimento. Se non fosse stato per i continui problemi fisici sarebbe stato uno dei primi in Europa.
Zalevsky 6.5: Grande personalità questo ragazzo, utile per il secondo gol di zaniolo è efficiente. Qualunque sia il gioco che gioca, lo porta avanti. Jose Mourinho ha un’altra stella.
Ibanez 6,5: Il centro difensivo è abbastanza sicuro di sé stasera. Sicuro, Bodo Gli permette di fare pressione sulla trequarti avversaria, ma il gioco è buono.

SoulBakken 4: La sua vita, infatti, è molto più dura contro Mancini e Ibanez.
Spejord 4: Attenzione a Ward Mate, non aggiunge quasi nulla e non rappresenta una minaccia da parte di Rui Patricio.
Vettelsen 5: Era stato un fattore determinante nell’andata e ha persino segnato, questo non si rende pericoloso oggi.

Roma-Bodo/Glimt, Niccol Zaniolo: “Sono pronto a dare il mio contributo”

è chiaramente per il colloquio dopo la partitaMVP Nicole, Zaniolo,, autore di Un’incredibile tripletta. queste le sue parole per il microfono sport del cielo,

“Abbiamo concluso la gara che Mourinho chiedeva, siamo stati perfetti in tutto. Godiamoci il momento ora e andiamo in semifinale a giocarcelo. Sono molto contento di questo momento, me lo aspettavo, ma sono contento perché abbiamo vinto il gioco e io abbiamo aiutato la squadra con i nostri obiettivi. Abbiamo grandi tifosi che sono sempre pronti a sostenerci. Ma non ci fermiamo qui. Nei momenti belli e brutti sono sempre stato in equilibrio. Oggi va tutto bene. va tutto bene, ma siamo sereni, anche nella vita ci sono tutti brutti momenti. Brutti momenti come la panchina nel derby? Non nascondo che volevo giocare ma rispetto la scelta del mister che è stata giusta in quel momento. Sono pronto contribuire.”

omnisport

Leave a Reply

Your email address will not be published.