Basket, Serie A: Vertus Bologna, Milan e Brescia in valanga, Venezia spezza Sassari

I pronostici sono stati onorati nella giornata 27 della Serie A di basket. La Virtus Bologna domina Pesaro e tiene ben quattro punti di vantaggio sul Milan, che in casa supera il Napoli con Alvity da 25 punti. Il Brescia è rimasto sulla scia dell’Olympia, schiantando Reggio Emilia a 24 punti da della Valle. Darthona ha sconfitto Varese portandosi a 30 punti dalla Germania per unirsi a Venezia, che aveva portato Sassari al sesto posto battendo Sassari. Trieste ne approfitta e collega Dinamo e Reggio Emilia. Successi in linea per Fortitudo Bologna e Treviso.

<< सीरी ए की रैंकिंग >,

Pesaro-Vertus Bologna 77-96

13 / Continuano le vittorie per la Virtus Bologna che non perde in campionato dallo scorso 6 gennaio e costringe Pesaro allo stop dopo tre vittorie consecutive alla Vitrifrigo Arena. La capolista ritrova Bellinelli dopo più di un mese di riposo e Neela fatica un po’ (per lui solo 8 punti). Giro abbastanza equilibrato nel primo tempo che prende una piega diversa nella ripresa quando la Virtus inizia a premere sull’acceleratore con Shengelia (12) e Hackett (13) prima ancora di una nuova rimonta dei padroni di casa Vola a +22 (60- 70). In finale, invece, il Bologna prende il controllo, trovando un break di 11–0 che vale 60–81 e da un’anticipata fine di Gara 5.

Milano-Napoli 90-67

Stesso copione a Milano, dove il Napoli tiene da tempo prima di cadere nel secondo tempo con l’Olympia, che chiude in doppia cifra con cinque uomini e 25 punti con un alveit in versione MVP. A intervalli il tabellone segna 43–37 partite, ma dopo una lunga pausa Gavi si scioglie sotto i colpi di Melee e Shields. Quando finisce la quarta penalità per il parquet per gli ospiti, l’AX vola a +20 (61–41) e schiaccia gli avversari, che si riducono a meno di 33 punti. Il finale è un lungo tempo spazzatura che serve al Napoli per rendere meno amara la serata.

Brescia-Reggio Emilia 99-64

Il Brescia ha fatto il salto di qualità dopo un ko a Tortona mercoledì e ha conquistato il terzo posto matematico. Reggio, forse con Bahçeehir testa a testa contro i turchi al termine dell’Eurocup di mercoledì, dura meno di due quarti. Il Brescia è a +22 (54-32) sul lungo distacco, distacco che si allarga ad inizio ripresa (+35) che manda subito in raccolta il match davvero. Record stagionale di triplette per la Germania: 20 su 36 tentativi.

Tortona-Vares 104-99

Decisamente più complicato il match casalingo in casa del Tortona, che ha spazzato via i playoff battendo il Varese, dopo il successo di mercoledì contro il Brescia, reduce dalla vicenda Roizackers. Senza il nuovo tecnico Ceravalli in panchina, la guida tecnica è stata assegnata al vice-capitano Ferrero ea Openjobmatis va il merito di aver lottato fino alla fine. Il Derthona fa affidamento su Daum da 33 punti per infliggere un infortunio ai padroni di casa, il loro record in Serie A, ma Cain, Sanders e Macura mantengono i padroni di casa in vantaggio in una finale molto accesa.

Sassari-Venezia 63-66

Venezia è associata a Derthona. Botta di Reyer al Palaserdimigni con l’ex Brooks, sorpasso canestro a 49″ dal termine con il match poi chiuso sulla linea da Tonet. La Dinamo si aggrappa al canestro di Gentile e Bendzius (19), anche quando si ritrova costretto a rincorrere ( -10) Logan per seconda sirena (12) all’inizio del secondo tempo lascia il posto al rientro sardo e tutto il secondo tempo si gioca da punto a punto con i lagunari che migliorano la fase offensiva nel finale Bravi a gestire.

OK Trieste, Fortitudo Bologna e Treviso

Nella sicura di testa della Fortitudo, che batte Trento 89–69, Napoli (-2) si porta al terzultimo posto e Cremona si allunga a +4, battendo Trieste 84–72. Il Bologna, spinto da Benzing (22) e Aradori (17), si allarga a L’Aquila nella ripresa, portandosi prima a +14 (72-58), poi a +21 (81-60). Trieste, invece, ha ottenuto la terza vittoria consecutiva questa settimana ed è tornata in zona play-off. Anche se la matematica non condanna ancora Cremona, la squadra lombarda ottiene sei punti da Moksha e mancano solo tre giorni per giocare. Finisce sul 96-90 il vantaggio del Treviso su Brindisi. Il tecnico Nicola ha ringraziato la coppia Russell-Bortolani, 52 punti in due, con la Puglia che ha portato a casa la quinta sconfitta consecutiva. Gli ospiti che potranno lamentarsi per l’ultimo minuto: Under 2 (92-90) si sono fatti mettere prima da Russell poi da Bortolani senza riuscire ad andare a canestro.

Asse
Pesaro-Vertus Bologna 77-96 (24-23, 37-43, 50-70)
prosciutto di carpegna pesarese
: Majoris 9, Moretti 15, Tambon, Stazonelli 2, Lamb 9, Dia Ne, Zanotti 6, Demetrio 6, Delfino 18, Jones 12. Allenatore: Banchi.
Vertus Segafredo Bologna: Tessitori, Manion 18, Bellinelli 8, Pajola 2, Alibegovic 2, Hervé 5, Zaiteh 11, Shangelia 12, Hackett 13, Sampson 11, Weems 2, Teodosik 12. Allenatore: Scariolo.
arbitro:lo guzzo-bartoli-nos.
Nota: Tiri liberi: Pesaro 7/13, Vertus Bologna 13/18. Rilasciato per cinque falli: nessuno

Olympia Milan-Napoli 90-67 (18-14, 43-37, 77-47)
Olimpia Milano: Invernizzi, Meli 10, Grant 2, Rodriguez 10, Tarkazewski 3, Ricci 7, Billigha 2, Delaney 5, Baldasso 3, Shields 12, Alvity 25, Hines 11. Allenatore: Messina.
Napoli: Zerini 9, McDuffy 11, Gooditis 5, Vitali 2, Velik 7, Parcs 4, Marini 3, Uglietti 4, Lombardi 8, Rich 14, Parrot, Grassi. Allenatore: Buscaglia.
arbitro: Baldini, Bettini, Pepponi.
Nota: Tiri liberi: Milan 20/26, Napoli 14/19. Rilasciato per cinque falli: nessuno.

Brescia-Regiana 99-64 (21-16, 54-32, 79-55)
Germania Brescia: Gabriel 19, Moore 12, Mitro-Long 15, Mobio 3, Petrucelli 5, Della Valle 24, Iboua 3, Parrillo 5, Cobbins Ne, Burns 4, Laquintana 9, Moss. Allenatore: Magro
Unahotel Reggio Emilia: Thompson Jr. 6, Hopkins 7, Baldi Rossi 4, Straitins 12, Crawford 12, Colombo, Soliani, Cinciarini 10, Johnson 10, Larsen 3. Allenatore: Kaza
arbitro: Rossi – Paglialunga – Boninsegna
Nota: Tiro libero Brescia 15/20, Reggio Emilia 12/16. nessuno per cinque falli

Tortona-Varse 104-99 (22-21, 54-45, 78-68)
Bertram Derthona Tortona: Mortellaro, Wright 7, Pezzulla, Tavernelli, Fridrixen 5, Philoy 12, Mascolo, Severini 3, Sanders 9, Doom 33, Cain 15, Macura 20. Allenatore: Ramondino.
eredi di openjobmatis: Bean 9, Voldetense 17, Sorocas 19, Di Nicolao 4, Vene 6, Reyes 15, Librizzi 6, Virginio Ne, Ferrero 3, Caruso 2, Keene 18, Zhao Ne. Allenatore: Ferrero.
arbitro: Mazzoni, Borgo, Catani.
Nota: Tiro libero: Tortona 14/11, Waris 18/20. Rilasciato per cinque falli: nessuno.

Banco Sardegna Sasari-Umana Venezia 63-66 (14-16, 28-38, 46-50)
Banco di Sardegna Sasari: Pisano, Bilan 15, Logan 12, Robinson 7, Cruslin, Gandini, Devecchi, Treyer 1, Burnell 5, Bendzius 19, Gentile 4, Diop. Allenatore: Butchi.
Venezia rara umana: Stone 15, Bramos, Tont 12, De Nicolao 7, Ecodas, Morgan, Mazzola, Brooks 7, Cerella 10, Minnclari, Watt 15. Allenatore: De Raphael.
arbitro: Lanzarini, Bongiorni, Gallaso.
Nota: Tiri liberi: Sassari 16/12, Venezia 17/19. Fuori per cinque falli: Robinson.

Trieste-Cremona 84-72 (26-24, 41-39, 63-56)
Allianz Basket Trieste: Banks 11, Davis 8, Clark 9, Conte 14, Longo, D’Angeli, Mian 6, Cavaliero, Campogrande 5, Grazulis 17, Lever 14. Allenatore: Ciani.
Pallacanestro Vanoli Cremona: Agbamu, Zacchigna, Dime 8, Sanogo 5, Gallo, Poeta 2, Spanish 10, Kohs 3, Tinkle 10, Cournooh 10, Juskevicius 24. Allenatore: Galbiati.
arbitro: Paternicò-Grigioni-Dori.
Nota: Tiri liberi: Trieste 7/9, Cremona 8/11. Rilasciato per cinque falli: nessuno.

Fortitude Bologna-Trento 89-69 (26-20, 40-40, 62-54)
Fortitudo Kigili Bologna: Aradori 17, Mancinelli, Durham 4, Natalini, Procida 7, Benzing 22, Feldine 9, Fantinelli 4, Charlampopoulos 10, Groselle 9, Bora, Frazier 7. Allenatore: Martino.
Dolomiti Energetiche Trentino: Johnson, Bradford 16, Williams 10, Reynolds 9, Gaye, Conti, Morina Ne, Foray 7, Flacadori 12, Midnight Ne, Ladner 2, Carolyn 13. Allenatore: Moline.
arbitro: Giovanetti-Quarta-Nicolini.
Nota: Tiri liberi: Fortitudo Bologna 19/25, Trento 8/11. Rilasciato per cinque falli: nessuno.

Treviso-Brindisi 96-90 (24-28, 50-50, 76-76)
Cestino di movimento NutriBullet: Russell 25, Bortolani 27, Sokolowski 9, Jones 7, Alone 5, Jurkat 4, Fagion, Pelizzari, Vettori, Embre 2, Chillo 5, Sims 12. Allenatore: Nicola
Buona Casa Brindisi: Gentile 21, Zanelli 8, Harrison 21, Visconti 3, Perkins 20, Vitucci NE, Gaspardo 12, Radivo, de Zieuw 3, Clark 2, Guido NE. Allenatore: Vituki.
arbitro: Martolini-Borgioni-Valzani.
Nota: Tiri liberi: Treviso 18/22, Brindisi 13/18. Rilasciato per cinque falli: nessuno.

Leave a Reply

Your email address will not be published.