Allianz Trieste, Ciani “Armi della Vittoria di Massa con Reggio Emilia”

LBA - Allianz Trieste, Cianic

Domaniallianz Basket Trieste affronterà, a partire dalle 18:30 al Paladoza di Bologna, ilYunahotel reggio emilia In un match valido per la 26° giornata di Serie A. I biancorossi, dopo buone prove affrontate con Trento e Vertus Bologna, vogliono riscoprire la gioia dei punti inciampando in un Reggio che sta vivendo un ottimo periodo, tra Campionato e Coppa Europa, e quello che ha vinto l’Allianz Dome nell’andata. Quindi la sfida ad alta intensità ha tutti gli ingredienti a cui guardare e dove la capacità di giocare da squadra o meno probabilmente farà la differenza.

allenatore alla vigilia della partita franco ciani è stato molto chiaro, affermando che ieri contavano solo le vittorie: “Credo che in particolare non si debba riprendere il filo di nessun discorso, nel senso che la squadra ha vinto sia Trento che Virtus. Hanno dato segni di sviluppo, inizio tranne che nel primi cinque minuti in cui i campioni d’Italia hanno suonato alla grande. Però c’è un filo da legare ancora, soprattutto il più importante in questo finale di stagione, e con la vittoria. Questo è il nostro unico obiettivo. Il modo di giocare dovrebbe essere tale da avere tornare a vincere da qui all’ultima partita della regular season”.

Dall’altra parte del campo, Allianz troverà un Reggio Emilia, che è in piena battaglia playoff e riesce a togliere il pass per la finale di Coppa Europa FIBA ​​di questa settimana: “Reggio Emilia è sicuramente una squadra, caratterizzata da , oggi, con grande entusiasmo: il tasso di qualità del roster, mix di talento ed esperienza, è stato alto da inizio stagione, in questo momento questa qualità è confermata da un aspetto mentale importante di sicurezza e costanza. ed European Witness l’ultima svolta in campo, occupati con autorevolezza e una notevole consapevolezza dei propri mezzi.Sono una squadra che ormai ne viaggia in mille e che va affrontata con energia ed entusiasmo, in questa stagione.Due aspetti insiti nel loro cammino di avvicinamento alla gara nella tappa.Quindi ci aspettiamo una squadra che intenda salire in vetta alla classifica.Domani si ripete l’inverso che è successo nella prima tappa quando eravamo tanti Stavano vivendo un momento positivo quando erano’ t spettacolare come il mese scorso. A Trieste hanno vinto dopo i tempi supplementari e Quindi cercheremo ovviamente di presentare questo rude in questa partita di rimonta”.

I tifosi e gli estimatori di Trieste di domani vedranno all’opera Jason Clarke, l’ultimo arrivato in Allianz e che è appena tornato da una settimana intera di allenamenti con il gruppo: “Jason si è allenato subito con energia e impegno, giusto, comprensivo, vista anche la sua esperienza e capacità di conoscere queste meccaniche di gruppo, dove può essere utilissimo per la causa collettiva. Sicuramente il passato impareggiabile periodo ha messo un po’ di polvere nei suoi ingranaggi, anche se speriamo di riaverlo al più presto. Provare. L’importante è quanto è stato in grado di capire e registrare immediatamente gli aspetti in cui i compagni avevano bisogno di una mano. Sono sicuro che vada oltre la semplice pausa e gioco per far sentire la sua presenza in campo. Sarà in grado di farlo”.

Con l’ingresso di Clarke, Trieste Coaches potrà contare su una rosa più completa e articolata: “Non c’è dubbio che oggi troviamo una rotazione più ampia in cui riusciamo a gestire al meglio le energie di tutti senza di essa”. Ricorrendo il rischio che la squadra perda slancio durante la partita, è chiaro che questo compito può essere facilitato aggiungendo un elemento di qualità come Jason e si verificherà la prossima settimana come siamo mercoledì dopo Reggio Emilia e giocherà in casa con Cremona sabato 15 aprile Quindi sarà necessario dare un respiro a tutti gli elementi, per chiudere al meglio questo trittico di impegni e raggiungere risultati che portino a classifiche migliori, più calma da un lato e più pace dall’altro. e poter riaprire spiragli di maggiore prospettiva.”.

In panchina quello che servirà ai suoi ragazzi per mettere in campo per battere una squadra guidata da coach Caza, il tecnico biancorosso ha le idee chiare, la capacità di inserire tutti gli elementi del roster sia in attacco che in difesa farà la differenza: “Trieste Basket va giocato perché da mesi ha dimostrato di saperlo fare e purtroppo, ormai da diversi mesi, ha dimostrato di aver perso la chiave di quel problema. Bisogna giocare con grande partecipazione collettiva. Per tornare, giochiamo contro una squadra che ha il suo punto di forza nel sistema di gioco e nel suo sviluppo in modo sistematico. Dobbiamo essere bravi a capire le questioni chiave, all’interno di un sistema così consolidato e affrontare quelle situazioni con pazienza e chiarezza”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.