Acerbi, tutte le tappe del disastro: con il Milan l’ultima goccia

Il rapporto tra i tifosi biancocelesti e il centrale ai minimi termini. L’errore e la risata dopo il gol di Tonali sono solo gli ultimi episodi…

Lazio - Acerbi, tutte le tappe del disastro: con il Milan l'ultima goccia

TUTTOmercato WEB.com

© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

La Lazio perde ancora una volta in pieno recupero e si inchina a un Milan che resta in corsa per il titolo. Un ko che brucia più che altro per come è arrivata la rete del 2-1 per un doppio errore macroscopio di Marusic e Acerbi. I due, poi, sono quasi venuti alle mani al termine del match con il montenegrino che ne ha urlate di ogni al compagno di squadra. Il centrale ancora una volta finito al centro dei riflettori per il suo sorriso dopo la rete di Tonali. Un’ennesima polemica che non aiuta l’ex Sassuolo che in stagione è stato spesso protagonista di episodi poco piacevoli. Il difensore ha risposto piccato sui social dicendo di aver dato sempre tutto per questa maglia. Ma da dove nasce tutta la diatriba con la tifoseria biancoceleste? Prestazioni sottotono, dichiarazioni discutibili, gesti irritanti e il mancato rispetto dei tifosi sono alla base di un rapporto che si via logorato con il trascorrere del tempo. Bisogna riavvolgere il nastro a due anni fa e al lockdown per ricostruire tutta la vicenda tappa per tappa.

LUGLIO/AGOSTO 2020 – Dopo lo stop del campionato a causa del covid, si torna a giocare ma la lazio ammirata nella prima parte di stagione sembra svanita. Il sogno scudetto si allontana complici alcune prestazioni sotto la media soprattutto da un punto di vista fisico. Sul banco degli imputati, oltre a Inzaghi e il suo staff, ci finisce anche il nuovo nutrizionista Lader Fabbri. I suoi metodi innovativi non fanno breccia nella squadra e vanno anche in contrasto con lo staff sanitario. Acerbi, grande amico di Fabbri, si schiera apertamente al fianco del nutrizionista e sui social risponde a chi lo critica con un “è solo invidia”. Una difesa di una persona cara, però, non avevano destabilizzato più di tanto l’ambiente che continuava a considerare il 33 un assoluto pilastro.

6 SETTEMBRE 2020 – Come un fulmine a ciel sereno, arrivano le dichiarazioni dal ritiro della Nazionale. Ai microfoni di Rai Sport, Acerbi dice: “Rinnovo? Ho letto delle cose non vere, sia per le cifre richieste sia per quelle offerte. Le cose si fanno nelle sedi opportune, non sui giornali. Anche io o che almeno se ne parli nelle sedi opportune. Parole che scatenano reazioni dei tifosi biancocelesti che non prendono bene l’uscita dell’ex Sassuolo. Le sue lamentele vengono premurose una caduta di stile e il giocatore viene accusato di essere montato la testa.

GENNAIO 2021 , La società lavora e trova l’accordo per il rinnovo fino al 2025, Acerbi nel frattempo non più protagonista in negativo, ma anzi si fa apprezzare per prestazioni importanti. Anche nelle dichiarazioni e sui social non compie scivoloni e il popolo laziale sembra avergli perdonato le sue parole in Nazionale.

FEBBRAIO 2021 – La Lazio perde malamente per 4-1 all’Olimpico contro il Bayern Monaco. La squadra di Inzaghi soffre Lewandowski e compagni e saluta la Champions. Acerbi analizza ai microfoni della tv la prestazione dei suoi e, prima di salutare, decide di manifestare il suo amore per la compagna: “Claudia ti amo! Per sempre?”. Nulla di male e si parla anche di un siparietto simpatico visto più volte nei mesi precedenti. Dopo un 4-1 subito, però, a più di qualche tifoso non va giù l’accaduto.

MAGGIO 2021 – La Lazio perde il derby contro la Roma per 2-0. Acerbi protagonista in negativo con una partita non giocata al meglio in cui viene sovrastato da Dzeko. Il centrale termina nuovamente sul banco degli imputati e il giocatore si sui social: “Ho giocato col male quasi tutta la partita. Avrei dovuto chiedere il cambio, non ho voluto abbandonare la barca, ho provato a lottare fino alla fine! per essere sicuro che non sia nulla di grave”. La stagione si chiude con un sesto posto con più ombre che luci e l’addio di Simone Inzaghi.

LUGLIO 2021 – Acerbi vince l’Europeo. Un momento magico per il centrale che, dopo le vacanze, torna a Formello e si unisce ai compagni per iniziare l’era Sarri,

SETTEMBRE 2021 – L’inizio con il nuovo mister non dei migliori. Il passaggio dalla difesa a 3 a quella a 4 crea non pochi problemi. Proprio Acerbi e Luiz Felipe sembrano quelli più in difficoltà. Per Francesco arriva anche la gioia più grande con la compagna Claudia che lo rende papà della piccola Vittoria. I rapporti con l’ambiente sembrano ripristinati.

OTTOBRE 2021 – Altra frattura a Bologna dove la Lazio cade e cede per 3-0 ai felsinei. Acerbi si lascia andare al nervosismo e rimedia un rosso per proteste che gli costa due giornate di squalifica. Non solo, uscendo dal campo il giocatore fa anche il dito medio verso le tribune. Il giocatore chiede prontamente scusa sui social con un post e un video di scuse, ma i tifosi iniziano a essere stanchi del suo modo di fare.

1 DICEMBRE 2021 – Acerbi firma il momento 4-3 nella sfida contro l’Udinese. Un match che la Lazio si era trovata a perdere per 1-3. Il boato dell’Olimpico quando il Var conferma la posizione regolare da brividi. Nel finale i friulani arriveranno il 4-4 grazie ad Arslan.

12 DICEMBRE 2021 – La Lazio perde anche a Sassuolo per 2-1. Acerbi ancora protagonista in negativo. Il defensore si perde Berardi in occasione del primo gol. Qualche minuto dopo su una sua sortita offensiva, i biancocelesti subiscono un contropiede micidiale che porta alla rete di Raspadori. Lo stesso Sarri dirà che la squadra si fatta male da sola. I tifosi presenti al Mapei Stadium chiamano il difensore sotto lo spicchio a loro riservato, ma Acerbi torna negli spogliatoi.

19 DICEMBRE 2021 – La serata della frattura al momento insanabile. La Lazio batte il Gneoa 3-1 e Acerbi tra i marcatori. Il defensore, dopo aver realizzato il gol, esulta facendo il gesto del silenzio come a zittire i tifosi presenti. Il giocatore si presenta poi ai microfoni di DAZN e le sue parole fanno rumore: “Esultanza alle critiche? Me ne frega meno di niente, fa parte del nostro lavoro, di quello che facciamo. Per fortuna che la gente non sa cosa succede nello spogliatoio, giustoific cos. delle difficoltà, cercare di risolvere. tutta, anzi quasi.Tifosi? I tifosi si sono subito risentiti e hanno manifestato il malcontento sui social e alle radio, Il giocatore ha prontamente capito di aver sbagliato e ha chiesto scusa per il gesto con un videomessaggio sui social.

22 DICEMBRE 2021 – Tre giorni dopo la Lazio di scena a Venezia. I biancocelesti si impongono 3-1 sui lagunari e Acerbi finisce ancora nel tabellino dei marcatori. Si spera che la frattura possa rientrare. I tifosi fischiano e gli dedicano cori non proprio carini. Chiedono a più riprese un confronto, ma il giocatore non si reca sotto il settore dedicato al tifos biancoceleste. Gli Ultras Lazio, allora, diramano un comunicato durissimo: “Acerbi uomo senza onore, vattene da Roma”.

24 DICEMBRE 2021 – La frattura si allarga sempre di più e all’esterno della nord viene visualizzato lo striscione: “Acerbi vattene”.

6 GENNAIO 2022 – La Lazio torna in campo dopo la sosta natalizia e Acerbi in campo. Nonostante il problema muscolare accusato con il Venezia, il giocatore stringe i denti. L’accoglienza dell’Olimpico non delle migliori perché il centrale viene fischiato ogni volta che tocca palla. Dopo pochi minuti, l’ex Sassuolo ha una ricaduta ed a lasciare il campo. L’infortunio sarà grave del previsto e Ace più torneranno in campo solo il 27 febbraio nel match con il Napoli.

20 MARZO 2022 – La Lazio sbanda e perde nettamente il derby per 3-0. Una prova bruttissima dei biancocelesti dominati dai giallorossi e mai in partita. Acerbi finisce ancora sotto l’occhio dei riflettori per una serie di errori. Dopo pochi secondi, infatti, il difensore non spazza un pallone in area e regala il corner da cui nasce il vantaggio della squadra di Mourinho. La gara si fa in salita e Abraham lo mette in palese difficoltà con l’ex Milan che gioca una delle sue peggiori gare con l’aquila sul petto.

24 APRILE 2022 – La Lazio cede all’ultimo respiro al Milan. IL 2-1 di Tonali arriva dopo un doppio errore clamoroso di Marusic e Acerbi. I due arrivano quasi alle mani al fischio finale con il montenegrino che insulta il compagno, Il centrale viene ripreso nei secondi dopo la rete subita mentre ride. Una smorfia nervosa probabilmente che però non va proprio giù al popolo laziale che reagisce ancora una volta contro di lui. La difesa di Sarri e il posto in cui il giocatore dice di aver sempre dato tutto per questa maglia non sembrano essere sufficienti. Sui social divampa ancora la polemica per un rapporto che sembra sempre più ai titoli di coda.

Pubblicato il 25/04/2022

Leave a Reply

Your email address will not be published.