A2-Fase ad orologio- La capolista Scafati va a Capo d’Orlando per calare il tris

Gli scafatesi Cucci e Rossato

Gli scafatesi Cucci e Rossato

© foto di Foto Givova Scafati

Mercoled sera, la Givova Scafati sbarca dentro siciliava in quel di Capo d’Orlando per giocare il recupero della seconda gara, di questa fase ad orologio.
L’avversario sarà, come abbiamo detto, Capo d’Orlando che, la scorsa settimana, ha esonerato l’allenatore Marco Cardani, affidando la squadra a David Sussi, dopo la sconfitta subita a Chieti , 99 ad 89 ) nella prima giornata e che ha subito sfruttato la frustata emotiva del cambio con la vittoria esterna contro la Stella Azzurra Roma.
Mare Chietii siciliani erano partiti col piede sbagliato subendo un parziale di 28 ad 11 nel primo quarto che non sono più riusciti a recuperare mentre, a Roma, hanno vinto proprio con lo sprint finale. Hanno infatto chiuso in pari (71 a 71) i tempi regolamentari e poi hanno accelerato nell’over time con un Mack da urlo ed hanno portato a casa il risultato. Nonostante questa vittoria, bisogna chiarire che Capo d’Orlando finita al penultimo posto nella stagione regolare, dove ha prodotto cifre certo non entusiasmanti segnando infatti 77.7 punti a gara ( 50% da 2 e 29% da 3 un bruttissimo 60% ai liberi) e subendo ben 81,5.
Quest’anno, i siciliani, hanno allestito una squadra “americano centrico, Infatti i due apporto stranieri, insieme, hanno segnato quasi la metà dei punti segnati dalla squadra che, a sua volta, non ha dato un apporto decente e, proprio per questo, nella stagione regolare, hanno vinto solo 7 delle 26 partite giocate.
Per la Givova Scafati che viene da un’altra bella vittoria, anche se molto offerta, contro Cantla partita dovrebbe essere piuttosto abbordabile perché hanno i defensori giusti per imbavagliare i due americani che, se ridimensionati, farebbero scendere paurosamente le possibilità di vittoria di Capo d’Orlando ,
Per i due americani Re e Mackci sarà la staffetta tra Riccardo “cuore di leone” Rossato, il mastino Ikangi e il sempre più sorprendente “Peppe” Mobio, un ragazzo che, di giorno in giorno, sta migliorando il suo bagaglio tecnico oltre ad accumulare sempre più esperienza. io lunghi scafatesi, Daniele, Cucci, De Laurentis (se riuscirà a farcela) e Mobio pure avere il monopolio sotto le plance anche se la squadra del nuovo coach, Sussisega raccoglie comunque 40,6 rimbalzi a gara sfruttando la reattività dei suoi uomini quando giocano internamente all’aria dei tre secondi.
Come abbiamo detto, la gara vede attribuire agli ospiti scafatesi i favori del pronostico ma, “mai dire gatto se non ce l’hai nel sacco“. A noi non resta che leggere le dichiarazioni dei protagonisti in campo per farci un quadro più della situazione precisa.

Ecco le dichiarazioni dell’allenatore dei siciliani, David Sussi < Sicuramente la vittoria contro la Stella Azzurra stata un buon segnale per la squadra. Ci voleva, per riprendere ad assaporare il sapore della vittoria. Vincere, anche con la partecipazione importante di giovani come Reggiani e Bartoli stato un segnale confortante. Per noi la cosa principale al momento capire di avere un roster lungo, con tanti giocatori che possono essere protagonisti a seconda dei momenti della gara. Scafati una delle squadre più forti della Serie A2, una formazione solida, coesa, fisica. un'avversaria difficile da incontrare, ma per noi sarà necessario essere sempre con la testa sulla gara. Sarà una bella partita, anche da vedere, spero che il pubblico orlandino risponda come questa squadra merita >.

Queste sono le parole del vice allenatore della Givova, Francesco Nanni: < Dopo la partita intensa e di valore disputata contro Cantù, ci prepariamo a scendere in campo a Capo d'Orlando contro i padroni di casa, reduci da una bella vittoria sul parquet della Stella Azzurra Roma. Coach Sussi, appena subentrato, ha già dato una propria significativa impronta alla squadra e si già visto in questa prima apparizione, per cui mi aspetto che, tra le mura amiche, a vestito anche dal fatto che iare due punti in palio in palio la loro posizione di classifica, daranno comunque il massimo, sia per confrontarsi contro una big della categoria, sia per prepararsi al meglio a quanto li attenderà nei playout. Anche se composto per larga parte da giovani, quello di Capo d'Orlando un roster molto profondo, in cui la coppia di americani produce gran parte del fatturato offensivo. Nell'ultima sfida contro la Stella Azzurra invece la differenza l'hanno fatta due italiani di spessore come Traini e Reggiani, per cui dovremo stare attenti a metere grande intensità difensiva su tutti i loro giocatori, portare di grand'e talent la partita sui binari a noi favorevoli, partendo dal limitare i loro contropiedi >.

Ex in campo: non ci sono ex in campo.

Infermeria: migliorano le condizioni di De Laurentis ma probabilmente sarà un riposo; inoltre non ci sono altri infortuni di rilievo.

Media ed iniziativa – La partita sarà trasmessa, in diretta video streaming dal sito internet della Lega Nazionale Pallacanestro (tramite il servizio “LNP Pass”). Sulla pagina Facebook ufficiale e in diretta sui canali social, Telegram, Instagram e Twitter ci saranno aggiornamenti in tempo reale.

Inoltre, sarà possibile assistere al video della gara in differita su TV Oggi ( canale 71 del digitale terrestre) nei giorni di venerdì alle ore 20:30, ed in replica nel giorno di sabato alle ore 04:30 .

Arbitri: Andrea Masi di Firenze, Gianluca Gagliardi di Anagni (FR) e Marco Marzulli di Pisa.

Le formazioni in campo al PalaFantozzi :

INFODRIVE CAPO D’ORLANDO: Diouf, Marck, Ellis, Bartoli, Laganà, Poser, Telesca, Vecerina, Reggiani, Traini, King. All.David Sussi

CESTINO GIVOVA SCAFATI : Mobio, Daniel, Parravicini, De Laurentiis, Ambrosin, Clarke, Rossato, Monaldi, Cucci, Ikangi. Tutti. Alessandro Rossi.

Leave a Reply

Your email address will not be published.